Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
21 apr 2022

Manhush, l'orrore della fossa comune nelle immagini satellitari. "A Mariupol 9mila corpi"

Secondo le stime preliminari potrebbero essere 22mila i morti della città portuale

21 apr 2022

Kiev, 22 aprile 2022 -  Nessuna tregua, tano meno fine, all'orrore in Ucraina (qui le ultime notizie). L'amministrazione locale di Mariupol sostiene che fino a 9mila residenti della città portuale potrebbero essere sepolti in una fossa comune di Manhush, cittadina che si trova a 20 chilometri a ovest del centro sul Mar Nero. A rivelare l'entità dell'ecatombe ucraina sarebbero le immagini satellitari della fossa comune pubblicate dalla società americana Maxar Technologies. Le foto sono state confrontate tra metà marzo a metà aprile: mostrerebbero come l'espansione della fossa è iniziata tra il 23 e il 26 marzo. L'analisi delle proporzioni, in termini di metri, suggerisce come in quella fossa comune potrebbero trovarsi dai 3 ai 9mila corpi. E sarebbero tutti cittadini di Mariupol. Il sito si trova adiacente a un cimitero già esistente nel villaggio, nei pressi della tangenziale. I russi avrebbero trasportati i morti in loco con dei camion, scavando la fossa per cercare di nascondere l'eccidio.  Maxar, ripresa dal Guardian, ha riferitoche l'area in cui è stata realizzata la fossa comune era stata ampliata nelle ultime settimane per contenere oltre 200 nuove tombe.

No a tregua per Pasqua ortodossa. Stop corridoi umanitari: Pericolosi

(L'articolo prosegue sotto la foto)

Le immagini satellitari di quella che potrebbe essere la fossa comune di Manhush (Ansa)
Le immagini satellitari di quella che potrebbe essere la fossa comune di Manhush (Ansa)

Mariupol, catastrofe nell'acciaieria. "Bombe anti-bunker. Morti, civili sotto le macerie"

Quando ancora i numeri non avevano assunto la proporzione riferita nelle ultime ore, un consigliere del sindaco di Mariupol, Petro Andryushchenko, ha parlato di Manhush come di una "prova diretta dei crimini di guerra e dei loro tentativi di nasconderli", riferito ovviamente alle truppe di Putin. "Nella zona della tangenziale, i russi hanno creato diverse fosse comuni, lunghe fino a 30 metri ciascuna, e stanno trasportando i corpi dei morti su camion. Li hanno semplicemente gettati su un terrapieno", ha aggiunto. E il sindaco sesso ha raccontato come i i russi starebbero rastrellando i funzionari comunali e gli operai rimasti. "Sono stati trasferiti in qualche posto, crediamo dietro le sbarre; e lì vengono interrogati, torturati". A parlare di 9mila cadaveri nelle fosse comuni è invece il Kyiv Independent: secondo le stime preliminari il bilancio attuale delle vittime nella città portuale potrebbe ammontare a 22mila persone uccise dall'inizio dell'offensiva russa.

Mariupol, l'acciaieria e la strategia di Putin: perché Mosca non vuole l'assalto

Dopo i massacri di Bucha, con le foto dei corpi straziati e abbandonati per strada o sepolti alla bene e meglio. Dopo le notizie che giungono da Borodyanka, dove ancora oggi sono stati ritrovati nove corpi di civili con "segni di torture", ha denunciato la polizia ucraina. Ebbene, ancora una volta la storia di questa guerra rischia di aprire una nuova pagina di sangue e morte. Con numeri che mai si erano sentiti prima. Solo oggi la vicepremier ucraina Olga Stefanichyna ha riferito che, nell'intera regione che circonda Kiev, gli obitori accolgono attualmente i corpi di oltre mille civili. La fossa comune di Manhush potrebbe rivelare un orrore ancor più difficile da immaginare. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?