Un campeggio devastato dal maltempo nel Sud della Francia (Ansa)
Un campeggio devastato dal maltempo nel Sud della Francia (Ansa)

Parigi, 10 agosto 2018 - Sono 1.600 le persone evacuate da camping e altre strutture nel Sud della Francia, colpito da violente piogge e inondazioni. L'ondata di maltempo ha interessato soprattutto i dipartimenti di Gard, Ardèche e Drôme. Oltre 400 vigili del fuoco sono stati dispiegati, con il supporto di elicotteri, non solo per trasferire i turisti ma per aiutare le 17mila case rimaste senza luce. 

Un'operazione particolarmente drammatica è stata messa in campo per sgomberare il camping di Saint-Julien-de-Peyrolas dove sono stati soccorsi 119 bambini che partecipavano a un campo estivo. Alcuni sono rimasti isolati nel bosco e raggiunti a fatica, mentre risulta disperso il loro supervisore, un tedesco di 70 anni trascinato via dalle acque.

I villeggianti e i residenti locali hanno raccontato di strade trasformate in fiumi, di pioggia battente accompagnata da tuoni e fulmini per ore, come dimostrano i video postati sui social network. Due le persone dichiarate disperse in Francia dopo le inondazioni: un tedesco di 70 anni nel Gard e un alpinista 41enne in Corsica.

Oggi per i dipartimenti più colpiti e per la Corsica è previsto un generale ritorno alla calma. Météo-France ha revocato l'allerta arancione. La stessa perturbazione arriva in Italia, per un veloce passaggio che determina un peggioramento sulle regioni del Nord, con temporali sparsi.

Previsioni meteo, tempeste in arrivo. Milano sotto tiro