Londra, 14 agosto 2018 - Paura questa mattina a Londra per un'auto che si è schiantata contro le transenne che circondano il Parlamento di Westminster. Diversi passanti sono rimasti al suolo, ma i feriti sarebbero solo due: medicati sul posto, sono stati trasportati in ospedale e non sono in gravi condizioni. Inizialmente le autorità avevano trattato l'episodio come un serio incidente stradale, quindi si è appreso che sull'accaduto indaga l'antiterrorismo. Nessuna ipotesi si può al momento escludere.

Arrestato il conducente del veicolo, descritto come di carnagione nera, vestito con maglietta bianca e giacca col cappuccio. Il il viceministro dell'Interno, Ben Wallace, ha detto alla Bbc che si tratta di un cittadino britannico, ma giunto originariamente "da un altro Paese". Scotland Yard ha aggiunto da parte sua che il sospetto ha 29 anni e ha confermato che viveva nella zona di Birmingham, dove la polizia ha perquisito due case.

Lo schianto è avvenuto alle 7:37 (8:37 italiane), testimoni hanno riferito di aver sentito un forte rumore simile a un'esplosione. Quindi hanno visto un'auto color argento contro le barriere e una decina di persone a terra. Pochi secondi e una dozzina di poliziotti ha circondato la vettura, prelevandone il conducente. A quanto si apprende, l'auto avrebbe imboccato una strada senza uscita che porta alla sede del Parlamento e si sarebbe fatta strada "ad alta velocità" tra ciclisti e pedoni per poi infrangersi contro le barriere. Secondo diversi testimoni l'azione sembrava deliberata. Nelle zone circostanti, tra Millbank, Parliament Square e Victoria Tower, è stato approntato un cordone di sicurezza. Westminster è stata subito posta in 'lockdown'. Il viceministro Wallace ha aggiunto che i dispositivi di sicurezza attorno a Westminster hanno dimostrato di funzionare, anche "possono sempre essere migliorati".