Lisa Montgomery (Ansa)
Lisa Montgomery (Ansa)

Washington, 2 gennaio 2021 - Aggiornamento: è durata poche ore la sospensione dell'esecuzione di Lisa Montgomery. La donna è stata giustiziata nella notte italiana in indiana. Qui sotto l'articolo del 2 gennaio. 

Tra dieci giorni, il 12 gennaio, gli Usa manderanno a morte Lisa Montgomery. Se l'applicazione della condanna avrà luogo, sarà la prima detenuta in un carcere federale a essere giustiziata in quasi 70 anni. Lisa Montgomery è anche l'unica donna attualmente nel braccio della morte nel Paese. 

Le è stata inflitta la pena capitale per un omicidio raccapricciante avvenuto nel Mossouri: secondo la giustizia americana nel 2004 aveva strangolato una donna incinta, aveva fatto nascere il suo bambino tagliando il pancione con un coltello da cucina e poi lo aveva rapito.

L'esecuzione era stata fissata per il mese scorso - riportano i media - ma era stata sospesa dopo che uno degli avvocati della donna si era ammalato di Covid. Il team legale della donna ha annunciato che avvierà una petizione per fermare l'esecuzione.

L'ultima donna giustiziata dal governo americano è stata Bonnie Heady, condannata a morte con la camera a gas nel Missouri nel 1953.

Le esecuzioni federali erano sospese da 17 anni prima che il presidente Donald Trump ordinasse di riprenderle l'anno scorso.  Se le pene capitali in attesa dovessero andare avanti, Trump sarebbe il presidente americano con maggiori esecuzioni in un secolo