Van Horn, 13 ottobre 2021 - Dopo il rinvio ieri, oggi il capitano Kirk di Star Trek è riuscito a volare nello spazio a bordo della capsula Blue Origin di Jeff Bezos. Il 90enne William Shatner infatti era tra le 4 persone che hanno effettuato il secondo volo con equipaggio della compagnia aerospaziale privata americana. La Blue Origin è stata spinta in cielo dal razzo vettore riutilizzabile New Shepard. Ed è rientrata grazie ai suoi tre paracaduti, atterrando come da programma nel deserto texano. 

Oltre a Shatner, diventato la persona più anziana ad andare nello spazio, a bordo c'erano anche Chris Boshuizen, fondatore di una società per lo studio della Terra, il microbiologo Glen de Vries, e Audrey Powers, un dirigente di Blue Origin. Il lancio è avvenuto dalla base di Van Horn in Texas.

image

Ieri il lancio era stato rimandato per il vento. E anche oggi ha subito qualche ritardo (era previsto per le 16 italiane, ed è partito poco prima delle 17). Dopo il lancio la capsula si è separata dal razzo vettore, fermandosi per alcuni minuti a 100 km di altitudine in assenza di gravità, oltre la cosiddetta 'Linea di Karman', che segna il confine fra l'atmosfera terrestre e lo spazio. Poi il rientro sulla Terra con i tre grandi paracadute e un retropropulsore. 

Il capitano Kirk ha coronato un sogno, e con il record di anzianità può veramente dire di essere giunto "là, dove nessuno è mai giunto prima". All'apertura del portellone della capsula spaziale William Shatner ha dichiarato: "Tutti nel mondo devono farlo, tutti devono vederlo". L'attore 90enne ha definito l'esperienza "incredibile", ed ha descritto la sensazione nel vedere  il blu del cielo diventare oscurità: "E' stato così toccante".

Bezos ha accolto l'equipaggio e ha abbraciato Shatner, poi ha stappato una bottiglia di champagne per celebrare l'impresa. Infine ha appuntato la spilla commemorativa della missione sul petto di ciascuno.

Rivivi la diretta del lancio