29 gen 2022

Australia, Kanye West dopo Djokovic: niente concerti senza vaccino

Il premier Scott Morrison ferma l'ex marito di Kim Kardashian: "Le regole si applicano a tutti. Non importa chi sei"

featured image
Kaney West con Kim Kardashian

Roma, 29 gennaio 2022 - Le regole valgono per tutti. E sono ferree. Così, dopo il numero uno del tennis Novak Djokovic, espulso dall'Australia perchè senza vaccino anti-Covid, il Paese ferma anche la star dell'hip hop Kanye West. Il primo ministro australiano, Scott Morrison, secondo quanto riporta il Guardian, è stato chiaro con l'ex marito di Kim Kardashian: se vuole tenere un tour nel Paese deve dimostrare di essere completamente vaccinato contro il Covid.

Nessuna via di scampo.  "Le regole si applicano a tutti. Non importa chi sei, sono le regole. Se le segui puoi venire, altrimenti no", sono state le parole del premier. Non è chiaro se la star Kaney West abbia fatto il vaccino contro il Coronavirus, ma finchè non fornirà le prove di essersi sottoposto alla somministrazione niente concerti. La storia si ripete: anche al campione serbo, Novak Djokovic, non è stato concesso partecipare agli Australian Open proprio per via della mancanza di prove sulla vaccinazione. E aver avuto il Covid, aveva spiegato il governo australiano al tennista, non è un'esenzione valida.

Anche il cantante dovrà quindi chiarire la sua posizione. Nel 2021 ha affermato di aver ricevuto una dose, ma l'anno prima aveva fatto riferimento al vaccino come "il marchio della bestia". L'Australia, uno dei Paesi con il tasso più alto di vaccinati, ha combattuto come il resto del mondo una nuova pesante ondata di casi causata da Omicron con 2 milioni di contagiati in un mese. Prima aveva registrato soltanto 400mila casi dall'inizio della pandemia. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?