Ibiza (foto d'archivio)
Ibiza (foto d'archivio)

Ibiza, 5 giugno 2021 - Un'aggressione in piena regola, con la ricostruzione dei fatti che si fa di ora in ora più chiara. Due italiani sono stati feriti questa notte a colpi d'arma da fuoco nella zona all'esterno di un poligono di tiro a Ibiza. Secondo i servizi di emergenza, i due uomini, di 28 e 35 anni, sono stati vittime di un'aggressione. Il più giovane è ricoverato in "condizioni molto gravi" ed è già stato operato d'urgenza, le condizioni del trentacinquenne non suscitano invece preoccupazione. Per la sparatoria è ricercato un terzo italiano, 33enne, che secondo gli inquirenti sarebbe il presunto assalitore. Una delle ipotesi è che il movente sia stato una lite per futili motivi

(L'articolo prosegue sotto la mappa)

La dinamica

I due sono stati raggiunti da proiettili sparati da un'automobile mentre erano a una festa. Lo riferiscono fonti della Guardia Civil a Cadena Ser. Secondo le prime informazioni, i due italiani - entrambi di origine campane -  non si trovavano all'interno del poligono industriale di Ca na Palava ma stavano partecipando a una festa all'esterno di un'abitazione nei pressi del complesso. Alcuni testimoni hanno riferito che un'automobile con tre persone a bordo si è fermata davanti all'abitazione e uno degli occupanti ha abbassato il finestrino e ha sparato diversi colpi di pistola in direzione dei due italiani.

Gli aggressori sono poi ripartiti dandosi alla fuga. La più giovane delle due vittime, che secondo Cadena Ser avrebbe 28 e non 25 anni, come inizialmente trapelato, e ha subìto un'operazione al cranio per l'estrazione di un proiettile e si trova in terapia intensiva. Sarebbe stato colpito da sei pallottole, alla testa ed alla gamba destra- L'altro ferito, un trentacinquenne, avrebbe invece riportato lesioni lievi, non riconducibili ad arma da fuoco.