Benjamin Netanyahu, Reuven Rivlin e Benny Gantz (Ansa)
Benjamin Netanyahu, Reuven Rivlin e Benny Gantz (Ansa)

Tel Aviv, 21 ottobre 2019 - Per la seconda volta in sei mesi il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha gettato la spugna, e rimesso il mandato di formare il nuovo governo nelle mani del presidente Reuven Rivlin

Il leader del Likud, che oggi compiva 70 anni, dopo aver ricevuto l'incarico da Rivlin lo scorso 25 settembre, non è riuscito a formare un governo, e dopodomani sarebbe scaduto il termine. 

E' arrivata l'ora di Benny Gantz e del suo partito Blu-Bianco. Infatti il presidente Rivlin ha fatto sapere attraverso il proprio ufficio che intende conferire il mandato al capo del partito Blu e Bianco. Gantz ha 72 ore di tempo per accettare e 28 giorni per dar vita a un esecutivo.