Roma, 13 maggio 2021 - L'attacco di cielo e di terra dell'esercito israeliano nella Striscia di Gaza è iniziato, lo confermano le stesse fonti di Tzahal. Una decisione conseguenza del continuo lancio di razzi. Le forze israeliane hanno lanciato bombardamenti massicci contro obiettivi nella Striscia di Gaza, usando aerei, elicotteri, altri velivoli ed insieme tank e diverse batterie di artiglieria. Truppe sono entrate dal nord della Striscia. "Non è ancora l'invasione di terra ma si tratta dell'offensiva maggiore condotta da Israele dall'inizio di questo nuovo conflitto", scrive il Times of Israel. Il portavoce militare Jonathan Conricus ha reso noto che è stato ordinato a chiunque si trovi in territorio israeliano entro 4 km dalla frontiera, di entrare in un rifugio e di restarvi "fino a nuovo ordine", per sicurezza da altri possibili razzi. 

Israele, offensiva su Gaza. Netanyahu: "Proseguiremo per il tempo necessario"

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu su Twitter ha scritto: "Ho detto che avremmo fatto pagare un prezzo molto alto ad Hamas. Lo facciamo e continueremo a farlo con grande intensità. L'ultima parola non è stata detta e questa operazione proseguirà per tutto il tempo necessario".

Razzi senza tregua, e raid su Gaza

Il conflitto tra Israele e Hamas si aggrava sempre più. Il lancio di razzi da Gaza è proseguito e sono aumentati i raid aerei dello Stato ebraico sul territorio palestinese. Per la prima volta nell'ultima escalation le sirene d'allarme hanno risuonato oggi anche nel Nord di Israele. E intensi lanci sono ripresi questa mattina in direzione di Sderot e dei villaggi agricoli della zona, poi a metà giornata anche verso la regione centrale e verso Tel Aviv (sirene d'allarme e sistema anti-missile Iron Dome in azione). La popolazione è stata costretta più volte a correre nei rifugi. Hamas ha affermato di aver lanciato un nuovo tipo di razzo verso l'aeroporto di Ramon a Eilat, nell'estremo sud di Israele, dove sono stati reindirizzati i voli dello scalo di Tel Aviv. Il nuovo tipo di razzo ha un raggio di 220 km. E quattro israeliani, tra cui un bambino di 7 anni, sono rimasti feriti nell'ultimo raffica di missili sparati dalla Striscia. La scorsa notte un razzo palestinese ha centrato un condominio a Petach Tikwa, città popolosa ad est di Tel Aviv. Secondo i servizi di soccorso, otto persone sono rimaste ferite. In serata tre razzi sono stati lanciati anche dal sud del Libano verso il mar Mediterraneo a largo delle coste della Galilea, lo ha confermato l'esercito israeliano dopo che i media libanesi avevano dato la notizia del lancio da parte di Hezbollah.

Una famiglia intera, fra cui una donna incinta, sono stati trovati senza vita nella zona di Sheikh Zayed dopo un pesante bombardamento israeliano, ne dà notizia l'agenzia ufficiale palestinese Wafa. Vittime anche un padre di famiglia, Rafat Tanani e quattro figli. 

Sono circa 1.600 i razzi lanciati da Gaza negli ultimi giorni (130 la scorsa notte), secondo quanto riferito dalla Radio militare israeliana. Per il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, lo Stato ebraico "ha il diritto di difendersi". Domani nuova riunione del Consiglio di sicurezza Onu.

Israele, una ragazza soccorsa a Sderot (Ansa)

Il piano per l'invasione di terra

Oggi Israele aveva ammassato truppe sul confine, pronte all'operazione di terra iniziata questa sera. I piani sono stati presentati allo Stato Maggiore delle forze armate israeliane (Idf) al governo, al quale spetta la decisione finale. Schierati militari della Brigata Paracadutisti, della Brigata di Fanteria Golani e della 7a Brigata Corazzata.

Israele, Gaza, Hamas: la guida. Ecco perché si è riaccesa la rivolta

Raid israeliano su Gaza (Ansa)

I raid israeliani

L'aviazione israeliana ha effettuato nuovi raid sul territorio della striscia di Gaza dove, secondo il ministero della Sanità locale, sono morte almeno 103 palestinesi, inclusi 27 bambini e 11 donne. I feriti sono oltre 500. Nelle centinaia di operazioni degli scorsi giorni l'aviazione dello Stato ebraico ha ucciso quattro comandanti militari e decine di funzionari di Hamas. Due palazzi ritenuti basi del movimento islamista sono stati rasi al suolo. Nuovi raid aerei israeliani hanno colpito la principale banca della striscia di Gaza e una non meglio precisata "infrastruttura di controspionaggio", annunciano su Twitter le forze armate israeliane. Negli ultimi tre giorni, riferisce la Difesa dello Stato ebraico, sono 600 gli obiettivi colpiti dai raid israeliani a Gaza, tra i quali "un bunker scavato sotto una scuola".

In 100mila sulla Spianata dello Moschee

Quasi 100.000 fedeli hanno pregato oggi sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme per le cerimonie di Id al-Fitr, la festa religiosa per la fine del Ramadan. Lo riferisce l'agenzia Maan sottolineando che il massiccio raduno si è svolto "nonostante le severe restrizioni imposte dalle forze di occupazione israeliane". In base alle immagini diffuse sui social palestinesi, gruppi di persone hanno inneggiato alle Brigate al-Qassam, l'ala militare di Hamas, sono state sventolate le bandiere verdi della fazione e pronunciate proteste contro "l'aggressione israeliana" a Gaza.

image