New Delhi, 20 ottobre 2021 - In India, le incessanti piogge, e le relative alluvioni e frane, hanno causato la morte di almeno 85 persone. Duremente colpito anche il Nepal che registra 31 vittime e almeno 43 dispersi. 

Nello Stato indiano di Uttarakhand (a nord) si contano 46 morti e 11 dispersi, mentre nello Stato di Kerala (a sud) hanno perso la vita almeno 39 persone. 

image

Le previsioni del tempo dei prossimi giorni prevedono ancora piogge da "pesanti" a "molto intense" nella regione. Lunedì in alcuni punti sono caduti più di 400 mm d'acqua. Le autorità hanno ordinato la chiusura delle scuole e vietato le attività religiose o turistiche nello stato. Più di un centinaio di turisti sono rimasti bloccati nella località di Ramgarh a causa dell'inondazione del fiume Kosi.

E c'è chi fa buon viso a cattivo gioco, così due sposi indiani, Akash Kunjumon di 26 anni e A. Aishwarya, 22, sono arrivati al tempio dove dovevano celebrare il loro matrimonio in una grande pentola da cucina, usata per navigare nelle strade allagate.

Coppia indiana si reca al tempio per sposarsi su una pentola