Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 giu 2022
4 giu 2022

Ucraina, battaglia a Severodonetsk. Putin: schiacceremo le armi Usa come noci

Fonti: colloqui Stati Uniti-Ue-Gb per arrivare a una tregua. Kiev: il conflitto durerà ancora da due a sei mesi. Onu: 14 milioni in fuga dalle loro case

4 giu 2022

Kiev, 4 giugno 2022 - Guerra in Ucraina, nelle ultime notizie del giorno 101 torna la domanda sulle parole più attese: quando si arriverà a un cessate il fuoco? Nella previsione di  Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, la guerra "potrebbe trascinarsi per altri due o sei mesi”. Per Podolyak, convinto che concessioni territoriali alla Russia non porranno fine al conflitto, ci saranno negoziati di pace se la situazione sul campo cambierà e Mosca non percepirà più di poter dettare condizioni. Mentre dal campo di battaglia le forze di Kiev sostengono di aver riconquistato circa il 20% del territorio perso a Severodonetsk nel Donbass, mentre il ministero della Difesa russo dice che le forze di Kiev si stanno ritirando. Severodonetsk è comunque il nuovo fronte caldo del conflitto: le forze russe stanno facendo saltare in aria i ponti sul fiume Seversky Donets per impedire agli ucraini di portare rinforzi militari e fornire aiuti ai civili nella città, riferisce il capo dell'amministrazione militare regionale, Sergiy Gaidai.

Ucraina, battaglia a Severodonetsk. Putin: schiacceremo le armi Usa come noci

Papa Francesco al bambino: vorrei andare in Ucraina. "Aspetto il momento giusto"

Intanto centinaia di persone sono in fuga dalla città di Sloviansk e il numero delle evacuazioni è quasi raddoppiato questa settimana, secondo quanto ha dichiarato il capo dell'amministrazione militare della città, citato dalla Cnn. Secondo l'Onu, quasi 14 milioni di ucraini sono stati costretti a scappare dalle loro abitazioni a causa dell'invasione russa. "La portata e la velocità di tale trasferimento sono sconosciute alla storia - ha affermato la responsabile Onu della crisi Amina Avada -. Le famiglie e le comunità sono state distrutte e sradicate in poco più di tre mesi".

Ed è tornato a parlare il presidente russo, sul quale continuano a rincorrersi le notizie di malattia. La Russia non è preoccupata dall'invio di nuove armi americane all'Ucraina perché "le schiaccia come noci", ha detto Putin, in un'intervista al canale televisivo Rossiya 1, sottolineando che "decine di unità sono state distrutte". 

Severodonetsk sotto i bombardamenti russi (Ansa)
Severodonetsk sotto i bombardamenti russi (Ansa)

Diplomazia in campo per il cessate il fuoco

Nelle ultime settimane, funzionari statunitensi si sono incontrati regolarmente con le loro controparti britanniche ed europee per discutere potenziali quadri per un cessate il fuoco e per porre fine alla guerra attraverso un accordo negoziato, hanno detto alla Cnn diverse fonti. L’ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Linda Thomas Greenfield ha detto ai giornalisti all’inizio di questa settimana che il quadro italiano in 4 punti è “una di quelle iniziative che sicuramente ci piacerebbe vedere portare a conclusione questa orribile guerra e gli orribili attacchi al popolo ucraino”. Ma due funzionari statunitensi hanno detto alla Cnn che Washington in realtànon supporta la proposta italiana. L’Ucraina non è direttamente coinvolta in tali discussioni, nonostante l’impegno degli Stati Uniti a non decidere nulla sull’Ucraina “senza l’Ucraina”. 

Quanto durerà la guerra?

La guerra "potrebbe trascinarsi per altri due o sei mesi”. Lo ha detto in un’intervista nelle scorse ore a ‘Meduza’ Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Secondo Podolyak, tra i fattori ci sono il volume delle scorte di armamenti e come potrebbe cambiare nel corso del tempo il ‘mood’ in Europa, Ucraina e Russia. Per Podolyak, convinto che concessioni territoriali alla Russia non porranno fine al conflitto, ci saranno negoziati di pace se la situazione sul campo cambierà e Mosca non percepirà più di poter dettare condizioni.

Alcune città, come Mariupol e ora Severodonetsk, di fatto non esistono più, ha detto, stimando in un totale di 80.000 le perdite russe, compresi morti e feriti tra esercito, separatisti e gruppo Wagner. Podolyak ha definito più o meno “paragonabili” attualmente le perdite da parte russa e ucraina dopo la fase iniziale del conflitto disastrosa per la Russia. Di recente Zelensky ha stimato le perdite ucraine fino a 100 morti e 500 feriti al giorno. 

Guerra e triplice crisi: cibo, energia, finanza

Ha poi aggiunto che il conflitto ha già ucciso migliaia di persone e sfollato milioni di altre, e che la guerra "ha provocato violazioni inaccettabili dei diritti umani e sta infiammando una crisi globale tridimensionale - cibo, energia e finanza - che sta colpendo sempre di più persone, Paesi ed economie vulnerabili". Guterres ha affermato che le Nazioni Unite sono "impegnate nello sforzo umanitario", ma che alla fine saranno necessari negoziati e dialogo per risolvere il conflitto. "Prima le parti si impegnano in sforzi diplomatici in buona fede per porre fine a questa guerra, meglio è per il bene dell’Ucraina, della Russia e del mondo", ha affermato.

Bambini vittime

Sono 261 i bambini uccisi in Ucraina dal giorno dell’invasione russa del Paese. 465 i feriti. Lo rende noto l’ufficio del Procuratore generale ucraino, precisando che il maggior numero delle vittime si registra nelle regioni di Donetsk, Kiev, Kharkiv e Chernihiv. I bombardamenti di città e villaggi ucraini da parte delle forze armate russe - aggiunge la nota - hanno danneggiato 1.938 istituzioni educative, 182 delle quali sono andate completamente distrutte.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?