Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
6 giu 2022

Guerra in Ucraina news, Mosca consegna a Kiev i cadaveri dei soldati Azovstal

Verso l'intesa sul grano con Ankara. Londra invia nuovi lanciarazzi. Cieli vietati, salta il viaggio del ministro Lavrov in Serbia. Roma convoca l'ambasciatore russo. Esplosioni a Mykolaiv, Zelensky visita i suoi soldati

6 giu 2022

Roma, 6 giugno 2022 - Guerra in Ucraina, al giorno 103 le ultime notizie ci riportano alle tensioni diplomatiche internazionali. La Farnesina ha convocato l'ambasciatore della Russia Sergey Razov. L'ambasciatore Ettore Francesco Sequi "ha respinto con fermezza le accuse di amoralità di alcuni rappresentanti delle istituzioni e dei media italiani, espresse in recenti dichiarazioni dal Ministero degli Esteri russo" e ha rigettato "le insinuazioni relative al presunto coinvolgimento di media del nostro Paese in una campagna anti-russa". Sequi ha rinnovato la condanna all'aggressione russa all'Ucraina, ribadito l'auspicio del Governo affinchè si possa arrivare presto a una soluzione negoziata della guerra e sottolineato l'importanza di definire rapidamente un'intesa per sloccare le esportazioni di grano dai porti ucraini. Uno schema preliminare ci sarebbe già ma Kiev ha avanzato tutti i suoi dubbi.  Mentre trapela che la Russia ha iniziato a consegnare all’Ucraina i corpi di decine di soldati morti nella difesa dell’acciaieria Azovstal di Mariupol. I cadaveri dovranno ora essere identificati attraverso il Dna, ha spiegato Maksym Zhorin, ex leader del reggimento Azov ora comandante di un’unità dell’esercito di Kiev.  Intanto è saltata la visita in Serbia del ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov. Tre Paesi balcanici hanno chiuso i propri spazi aerei al suo volo, costringendolo a rinunciare al viaggio verso Belgrado. "L'impensabile è accaduto. Volevamo parlare, ovviamente, del partenariato strategico in rapido sviluppo nelle nostre relazioni bilaterali, ma, a quanto pare, i burattinai di Bruxelles non hanno voluto concederci un altro forum per poter esporre e riaffermare nella capitale serba la posizione della Russia sulla questione del Kosovo e sulla questione della Bosnia-Erzegovina", ha commentato Lavrov. "Simili azioni ostili contro il nostro Paese possono creare problemi", ha commentato a sua volta il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. Sommario I fronti di guerra Londra invia lanciarazzi Corridoio per il grano I fronti di guerra In Ucraina l'offensiva continua, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?