Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
25 feb 2022

Guerra Ucraina, quel misterioso jet privato in volo da Mosca a Nassau

L'ipotesi: il velivolo decollato in piena notte, nelle ore dell'invasione, potrebbe aver portato in salvo un magnate

25 feb 2022
A woman clears debris at a damaged residential building at Koshytsa Street, a suburb of the Ukrainian capital Kyiv, where a military shell allegedly hit, on February 25, 2022. - Russian forces reached the outskirts of Kyiv on Friday as Ukrainian President Volodymyr Zelensky said the invading troops were targeting civilians and explosions could be heard in the besieged capital. Pre-dawn blasts in Kyiv set off a second day of violence after Russian President Vladimir Putin defied Western warnings to unleash a full-scale ground invasion and air assault on Thursday that quickly claimed dozens of lives and displaced at least 100,000 people. (Photo by Daniel LEAL / AFP)
Kiev nella morsa delle truppe russe
A woman clears debris at a damaged residential building at Koshytsa Street, a suburb of the Ukrainian capital Kyiv, where a military shell allegedly hit, on February 25, 2022. - Russian forces reached the outskirts of Kyiv on Friday as Ukrainian President Volodymyr Zelensky said the invading troops were targeting civilians and explosions could be heard in the besieged capital. Pre-dawn blasts in Kyiv set off a second day of violence after Russian President Vladimir Putin defied Western warnings to unleash a full-scale ground invasion and air assault on Thursday that quickly claimed dozens of lives and displaced at least 100,000 people. (Photo by Daniel LEAL / AFP)
Kiev nella morsa delle truppe russe

Mosca, 25 febbraio 2022 - Guerra Ucraina: nelle ore in cui Putin lanciava le operazioni e l’aviazione militare russa si alzava in volo per colpire i suoi obiettivi, da un aeroporto di Mosca riservato ai voli privati e ai cargo, è decollato in piena notte un aereo privato, con destinazione Bahamas, che ha seguito una rotta così 'strana' da colpire l’ attenzione degli addetti ai lavori.

Guerra Ucraina, yacht di oligarca senza carburante in Norvegia. Il porto: "Alzate le vele"

Guerra e sicurezza dei voli: "Aumenta il rischio di problemi al sistema satellitare"

Approfondisci:

Guerra Ucraina e fake news: dal 'fantasma di Kiev' al finto ritiro

La particolarità dell’aereo, con una autonomia extralarge di 12 mila chilometri, fa ipotizzare che a bordo ci fosse un magnate desideroso di allontanarsi in fretta dalla capitale e munito dei giusti permessi per muoversi in tempo di guerra. Un pilota di cargo italiano con alle spalle migliaia di ore di volo in ogni cielo, è rimasto colpito dalla ‘strana' rotta dopo averla osservata attraverso la piattaforma Flight Radar, che traccia i voli e li rende visibili a chi si collega al sito. Invece di andare a nord per seguire i corridoi di volo tradizionali per attraversare l’oceano nei punti più favorevoli, l’aereo ‘moscovita' è sceso a sud e si è diretto verso l’Africa, "per affrontare l’Atlantico nel punto peggiore, una rotta che a nessun pilota verrebbe in mente di seguire".

Approfondisci:

Ucraina: una bimba nata sotto le bombe, i palazzi sventrati. Le testimonianze su Twitter

Nel pieno delle operazioni di guerra, ha spiegato all’Ansa il pilota italiano, "c’era di tutto intorno all’Ucraina, caccia, cisterne volanti, droni, ma in particolare mi ha incuriosito questo Gulfstream G550, un aeroplano privato da 90 milioni di dollari che ha una autonomia di 12 mila chilometri e che da 
Mosca è andato a Nassau, nelle Bahamas". Secondo il pilota italiano, la rotta seguita "è l’ opposto di quella che si dovrebbe fare per quel viaggio. Io avrei dovuto usare una rotta ortodromica da Mosca verso l’Islanda, poi giù sul Canada e Stati Uniti fino a Nassau: questo per consumare meno e soprattutto per evitare il fortissimo jetstream frontale del nord Atlantico. Praticamente l’unica rotta possibile - spiega -. Ma lui, stranamente, dopo il decollo da 
Mosca punta verso sud: sorvola la Slovacchia, sicuramente Belgrado poi il nord Africa per andare ad attraversare l’Atlantico nel punto più largo e meno favorevole sotto tutti i punti di vista. Allunga per andare a picchiarsi con un vento fortissimo, ecco perché gli serve un aeroplano con grande autonomia". Dopo la partenza da Mosca Sheremetyevo, l’aeroporto storico oggi usato per i voli di Stato e i cargo (quello nuovo dei voli civili è Domodedovo), l’aereo ha sorvolato dunque Paesi 'amici' puntando al caldo di Nassau, dove ora gli occupanti si godono il lusso, il sole e il mare di uno dei più noti e ricercati paradisi fiscali.

Approfondisci:

Guerra Ucraina, più soldati in Romania: ecco come l'Italia difende fianco est della Nato

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?