Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 lug 2022

Ucraina, il generale Camporini: "Sarà una guerra lunga. I russi puntano al sud"

L'ex capo di Stato Maggiore sula strategia di Mosca: "Vuole tutto il Donbass, ma Kiev resiste oltre ogni aspettativa"

20 lug 2022
beppe boni
Esteri

La guerra alle porte dell’Europa, che entra nelle case e nelle tasche degli italiani con la crisi energetica, rimane difficile da decifrare nei suoi sviluppi futuri anche per gli analisti più raffinati e preparati. Lo scenario sul campo è incerto. Lo conferma il generale Vincenzo Camporini, ufficiale pilota di grande esperienza, corso Drago III, ex capo di Stato Maggiore della Difesa e ora membro dell’Istituto affari internazionali. Chi sta vincendo in Ucraina dopo cinque mesi di guerra? "In questi ultimi tempi vedo una relativa stabilità con gli scontri concentrati soprattutto al sud. I russi hanno rallentato l’offensiva per riorganizzarsi nel Donbass. Vogliono l’assoluto controllo del sud dell’Ucraina". Kiev che fa? "Gli ucraini resistono oltre le aspettative grazie agli aiuti occidentali e ora tentano di riprendersi Kherson, snodo fondamentale. Mosca mostra comunque un deficit di risorse militari che sta cercando faticosamente di colmare". La guerra si prolunga più del previsto? "Non finirà a breve, è destinata a durare per molto tempo. Diciamo che per ora si sta stabilizzando su un livello di conflittualità meno vivace, ma va avanti. E i russi cercano di economizzare le risorse belliche". I razzi Himars, sistema di armamento fornito recentemente dagli Stati Uniti a Kiev, può modificare il conflitto? "Lo sta già cambiando. Questi missili hanno una gittata di 80 chilometri (il doppio degli Howitzers già forniti ndr) e sono molto precisi. Distruggono i depositi di armi e abbattono sistemi di artiglieria russa capaci di sparare in 2 minuti una tonnellata e mezzo di proiettili". Come funzionano gli Himars? "Si tratta di sistemi di lancio multipli di razzi, Mlrs, unità mobili che lanciano simultaneamente più missili di precisione a guida Gps". Un danno molto forte. "Ovvio, perchè si interrompe la logistica creando difficoltà al ricambio sul terreno di battaglia". Qual è la strategia dei russi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?