Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
3 giu 2022
3 giu 2022

Ucraina news, Mosca rimuove il generale Dvornikov. Putin: garantiremo export grano

Kiev: "31mila soldati russi uccisi in 100 giorni di guerra". Il rapporto dell'intelligence britannica: "La Russia ha fallito gli obiettivi strategici. Mosca conquisterà il Lugansk nelle prossime due settimane". Consiglio Ue adotta formalmente il sesto pacchetto di sanzioni

3 giu 2022

Roma, 3 giugno 2022 - "La vittoria sarà nostra". Dopo 100 giorni di guerra, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky continua a tenere alto il livello di fiducia per una risoluzione del conflitto con la Russia che mantenga in vita l'indipendenza dell'Ucraina. Intanto Mosca avrebbe rimosso il generale Alexander Dvornikov dal comando dell'operazione militare russa. Secondo l'ong investigativa russa Conflict Intelligence Team, al suo posto il Cremlino avrebbe nominato il generale Gennady Zhidko, ex comandante del distretto militare orientale e viceministro della Difesa di Mosca per gli affari politici, ma soprattutto fedelissimo di Putin. Per gli analisti del Cit la rimozione del 'macellaio della Siria' (come era stato soprannominato per le azioni nel brutale conflitto in Medio Oriente) potrebbe essere legata a un "processo di rotazione" dei vertici operativi delle forze armate. Nominato ad aprile, Dvornikov - veterano pluridecorato con esperienze di comando nelle operazioni in Cecenia e Siria - è da giorni al centro di indiscrezioni su un suo possibile siluramento. Il New York Times, ad esempio, aveva evidenziato che non appariva in pubblico da circa due settimane.

"Incontri tra Usa, Ue e Gb per arrivare a un cessate il fuoco"

"Putin ha un cancro avanzato". Report dell'intelligence Usa

Bombardamenti a Soledar, nella regione del Donbass (Ansa)
Bombardamenti a Soledar, nella regione del Donbass (Ansa)

Putin: garantiremo export del grano

E la Russia è pronta a garantire il passaggio sicuro delle navi con grano ucraino senza alcuna condizione, fa sapere il presidente russo Vladimir Putin, assicurando che i porti ucraini sminati per il passaggio dei cereali non verranno attacchi. "Non approfitteremo della situazione di sminamento per, diciamo, effettuare una sorta di attacco dal mare", ha detto durante un'intervista alla televisione pubblica Rossiya-1. "Garantiremo un passaggio pacifico, garantiremo la sicurezza degli accessi a questi porti, assicureremo l'ingresso di navi straniere e il loro movimento, senza condizioni", ha aggiunto il capo del Cremlino. Mosca è pronta a offrire i porti di Mariupol e Berdyansk per sbloccare l'export del grano, ha dichiarato ancora Putin che definisce un "bluff" dei Paesi occidentali le notizie secondo cui la Russia starebbe bloccando l'export di grano. "Se qualcuno vuole risolvere il problema dell'esportazione di grano ucraino, il modo più semplice è attraverso la Bielorussia. Nessuno lo sta impedendo. Ma per questo bisogna revocare le sanzioni alla Bielorussia", ha detto Putin. 

Il rapporto degli 007 britannici

Secondo quanto scrive invece l'intelligence britannica nel rapporto dedicato ai cento giorni dall'aggressione militare russa, la Russia non è riuscita a raggiungere alcun obiettivo strategico in Ucraina. Il ministero della Difesa britannico ha sottolineato che le truppe russe non sono riuscite a raggiungere i loro obiettivi iniziali di catturare Kiev e i centri di potere ucraini. L'intelligence britannico pone quindi l'accento sul valore della resistenza ucraina, in particolare nel proteggere l'aeroporto di Hostomel nelle prime 24 ore del conflitto.

"Rispetto al piano originale della Russia, nessuno degli obiettivi strategici è stato raggiunto. Affinché la Russia ottenga almeno un certo successo, avrà bisogno di costanti e ingenti investimenti in manodopera e attrezzature e probabilmente avrà bisogno di più tempo", afferma la rivista. Dopo il fallimento del piano iniziale, la Russia ha adattato il suo piano operativo concentrandosi sul Donbass, fa notare l'intelligence britannica. La Russia sta ora ottenendo un successo tattico nel Donbass, dove le forze russe avanzano e ora sembrano avere la meglio sulla resistenza ucraina, afferma il rapporto diffuso da Londra. La Russia controlla oltre il 90 per cento dell'oblast di Luhansk ed è probabile che ne stabilisca il pieno controllo nelle prossime due settimane. Il ministero della Difesa britannico evidenza come i recenti successi tattici ottenuti dalla Russia hanno comportato una significativa perdita di risorse. Allo stesso tempo la Russia non è stata in grado di muoversi su altri fronti o direzioni e tutti si sono rivolti alla difesa. 

Perché il patriarca Kirill è stato salvato dalle sanzioni Ue. Un'altra vittoria di Orban

La mappa interattiva della guerra tra Ucraina e Russia

Ucraina: un uomo tra le rovine della sua casa a Moshchun (Ansa)
Ucraina: un uomo tra le rovine della sua casa a Moshchun (Ansa)

Le perdite di Mosca

Dopo quattro mesi quarto mese di conflitto, è tempo di bilanci. Sono circa 30.950 i soldati russi uccisi dall'inizio dell'invasione. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l'esercito ucraino indica che si registrano anche 210 caccia, 175 elicotteri e 535 droni abbattuti. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1.367 carri armati russi, 675 pezzi di artiglieria, 3.366 veicoli blindati per il trasporto delle truppe, 121 missili da crociera e 13 navi. 

Sanzioni Russia

Il Consiglio Ue ha formalmente adottato il sesto pacchetto di sanzioni che entrerà in vigore subito dopo la pubblicazione in Gazzetta europea. Il pacchetto include l'embargo al petrolio con deroghe per il greggio in arrivo via oleodotti, l'esclusione dal sistema Swift di 4 ulteriori banche russe e la sospensione delle trasmissioni in Ue per tre tv statali russe. 

Esercitazione russa nel Pacifico

La flotta militare russa nel Pacifico ha iniziato una esercitazione che coinvolge oltre 40 navi da guerra e 20 aerei da combattimento e elicotteri. Lo riporta l'agenzia Tass citando fonti della Difesa russa. La nave 'Maresciallo Krylov' e la fregata 'Maresciallo Shaposhnikov' prendono parte all'esercitazione, insieme a grandi navi e corvette anti-sottomarino, piccole navi anti-sottomarino, dragamine, navi missilistiche e navi ausiliarie. L'esercitazione si svolgerà fino al 10 giugno.

Volontario francese ucciso, feriti due giornalisti

Un volontario francese è morto nei combattimenti in Ucraina. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri di Parigi, aggiungendo che che "tutto il territorio ucraino è zona di guerra e in questo contesto si sconsiglia di viaggiare nel Paese senza un motivo serio". 

Inoltre due giornalisti della Reuters sono rimasti feriti e il loro autista è stato ucciso in un raid neri pressi di Severodonetsk, nella regione orientale ucraina di Lugansk. Secondo quanto riferisce la stessa agenzia si tratta del fotografo Alexander Ermochenko e il cameraman Pavel Klimov. I due hanno riportato ferite lievi quando sono incorsi in una sparatoria mentre erano in viaggio lungo la strada controllata dai russi fra Sievierodonetsk e la città di Rubizhne, scrive l'agenzia. In un comunicato citato dalla Bbc, si spiega che i giornalisti "erano a bordo di un veicolo fornito dai separatisti filorussi e guidato da una persona da questi assegnata. Il conducente è rimasto ucciso".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?