Greta Thunberg alla COP25 (Ansa)
Greta Thunberg alla COP25 (Ansa)

Roma, 12 dicembre 2019 - Sarà anche la persona dell'anno secondo la rivista Time, ma Greta Thunberg non smette di essere oggetto di attacchi di leader e potenti. Così, se qualche giorno fa era finita nel mirino del presidente brasiliano Jair Bolsonaro che l'aveva definita "una mocciosa", oggi è Donald Trump a scagliarsi contro la giovane attivista svedese. 

"Greta dovrebbe lavorare sul suo problema di controllo della rabbia e poi andare a vedere un buon film con un amico! Calma Greta, calma!", ha scritto su Twitter l'inquilino della Casa Bianca, che ha bollato come "veramente ridicola" la decisione di Time di dedicarle la copertina.

Gli attacchi, però, non sembrano abbattare la paladina dell'ambiente. Greta ha infatti replicato a Trump e sul suo profilo Twitter ha deciso di definirsi "un'adolescente che sta lavorando sul suo problema di gestione della rabbia" e che "attualmente si sta rilassando guardando un buon vecchio film con un amico". Domani l'attivista sarà a Torino per un n uovo appuntamento di movimento FridaysForFuture.

Greta Thunberg e la replica a Trump dal suo profilo Twitter (Ansa)