Kenya, è rimasto un unico esemplare di giraffa bianca (Dire)
Kenya, è rimasto un unico esemplare di giraffa bianca (Dire)

Nairobi (Kenya), 19 novembre 2020 - Salvate la giraffa bianca del Kenya. L'ultima rimasta, pare. L'allarme per allontanare l'esemplare dalle sgrinfie dei bracconieri è scattato a marzo, quando sono stati uccisi una mamma e un cucciolo della rarissima variante in un'area protetta nell'est del Kenya. 

Da oltre sette mesi di giraffe bianche ne è rimasta una sola, ed è ovvio che la si voglia preservare a tutti i costi. Ora i movimenti del rarissimo esemplare saranno monitorati quotidianamente grazie a un dispositivo di tracciamento Gps, che gli è stato applicato su una delle due piccole  'corna' della testa. Merito, riferisce il portale online dell'emittente keniana Capital Fm, delle organizzazioni che si sono mobilitate su richiesta dell'Ishaqbini Community Conservancy, l'organizzazione che gestisce l'area protetta che ospita la giraffa, nella contea di Garissa. 

Protagoniste dell'operazione sono state la società statale Kenya Wildlife Service (Kws), con la collaborazione delle ong locali Save Giraffes Now e Northern Rangelands Trust. Geoffrey Bundotich, dirigente del Ksw, si è detto "felice di essere parte dell'esperimento", che "fornirà una possibilità di monitoraggio in tempo reale ed è parte dell'attuazione della National Giraffe Strategy". 
Un riferimento, questo, al piano quadriennale di protezione dell'animale messo in campo nel 2018 dalle autorità keniane. Non è la prima volta che l'Ishaqbini Community Conservancy, per la quale lavorano 58 persone appartenenti alle comunità locali, mette in campo un progetto innovativo: nel 2012 venne istituito un santuario per la conservazione dell'Hirola, una specie di antilope in via di estinzione. In otto anni, la popolazione della colonia e' passato da 48 a circa 120 esemplari.