Tokyo, 3 luglio 2021 - Due morti e 13 dispersi. E' questo il bilancio provvisorio della frana che ha colpito Atami, località turistica del Giappone nella prefettura centro orientale di Shizuoka, circa 200 km a sud di Tokyo. "Il terreno ha ceduto sotto le piogge torrenziali" creando un fiume di fango che "ha spazzato via case e abitanti" e tagliando una strada nazionale, ha spiegato il governatore locale, Heita Kawakatsu, nel fornire i numeri del disastro. Secondo la tv NHK, ad Atami sono caduti 313 millimetri di pioggia in sole 48 ore, superiori alla normale media di 242,5 millimetri del mese di luglio.

Spaventosi i video diffusi sui social media, che mostrano la valanga di fango scuro scendere dalla montagna e attraversare violentemente la città travolgendo tutto quello che incontra sul suo cammino. Nei filmati si vedono le persone scappare e la furia della frana distruggere diversi edifici. Secondo la televisione Tbs, le vittime sono due donne.

Canada, il caldo a 50 gradi fa 700 morti. Emergenza incendi, l'esercito evacua le città

Il premier Yoshihide Suga ha creato ha task force per rispondere all'emergenza che ha coinvolto anche altre zone della costa del Pacifico. Gran parte del Giappone è investita attualmente dalla stagione delle piogge, che dura diverse settimane e spesso causa inondazioni e frane, spingendo le autorità locali a emettere ordini di evacuazione.