Roma, 18 luglio 2021 - "Spaventoso, non trovo parole giuste". La cancelliera tedesca Angela Merkel arriva nelle zone devastate dal maltempo in Renania Palatinato e incontra i supersiti delle alluvioni. "La dimensione della catastrofe è surreale, quasi da fantasmi", ha dichiarato, aggiungendo che non si conosce neppure esattamente il numero delle persone scomparse. 

Alluvione in Germania, il vigile salvato nel fiume

I tedeschi non si sentono più tedeschi. Il popolo dell’ordine si scopre fragile

La cancelliera ha promesso "aiuti urgenti" alle persone colpite dalle alluvioni, che finora hanno causato 156 morti e i cui effetti ha definito "surreali" e che rivelano, ha aggiunto, la necessità di intraprendere con "ambizione" la lotta alla crisi climatica. "Sono venuta qui per avere un quadro reale di ciò che è accaduto in un panorama surreale e spettrale". Merkel ha visitato alcuni dei punti più devastati delle inondazioni nel land della Renania Palatinato. "Stiamo dalla vostra parte - ha assicurato -, il governo dalla parte del Land, che lavoreranno mano nella mano".

Eventi meteo estremi raddoppiati. Pioggia e grandine: Italia flagellata

"Stiamo ancora alla ricerca di persone disperse", ha aggiunto la governatrice della Renania Palatinato, Malu Dreyer, a fianco della cancelliera. "Abbiamo cominciato presto a organizzare, non ci troveremo requie finchè non troveremo tutti - ha spiegato -. Ma sappiamo che dovremo lavorare per mesi per ricostruire tutto, ci vorrà molto molto tempo. E' un impegno di forza che ci accompagnerà a lungo. E' la mia patria, ma stento a riconoscerla in questi giorni".

Nel frattempo, mentre in Belgio si contano 27 morti, scatta l' emergenza maltempo in diverse parti dell'Austria, da ieri sferzata da fortissime piogge. Ed è allerta per il rischio inondazioni in diverse località lungo il Danubio. Colpite in particolare Salisburgo e il Tirolo, ma anche Vienna e la sua regione. 

image

Armin Laschet si scusa

"Il destino delle persone che sono state colpite per noi è importante. Per questo mi rammarico enormemente per l'impressione suscitata dalla situazione colloquiale. E' stato inappropriato e mi scuso". Così Armin Laschet, il candidato cancelliera della Cdu alle prossime elezioni per decidere il successore di Angela Merkel, si è scusato su Twitter per l'imbarazzante fotografia, che lo mostra scherzare con altre persone mentre in primo piano il presidente Frank-Walter Steinmeier parla in una località colpite dalle alluvioni che hanno provocato almeno 156 morti. Le scuse del leader della Cdu arrivano dopo che Lars Klingbeil, segretario generale della Spd ha definito il suo comportamento "sconvolgente e privo di decenza".

Leggi anche:

"L'allerta meteo? Evitate i viaggi. Non sottovalutate le previsioni"

Perché cadono piogge così violente e sempre più spesso