Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 apr 2022

Ucraina, Gb: lecito colpire suolo russo con nostre armi. Mosca: e noi la Nato

Durissimo scontro dopo le affermazioni del viceministro della Difesa di Londra, James Heappey. Poche ore prima il richiamo allo spettro di una guerra mondiale fatto da Serghei Lavrov

26 apr 2022

Roma 26 aprile 2022 - Guerra in Ucraina: un botta e risposta durissimo tra Gran Bretagna e Russia, che fa temere un'ulteriore, drammatica, escalation del conflitto. Il governo britannico di Boris Johnson considera "interamente legittimo" l'uso da parte ucraina di armi fornite dal Regno Unito per prendere di mira obiettivi all'interno del territorio della Russia. Questo è quanto ha precisato il viceministro della Difesa, James Heappey, in un'intervista a Bbc radio dopo aver evocato in precedenza più genericamente un utilizzo di armi occidentali per colpire "oltre le linee" russe. Il viceministro ha insistito a negare che sia comunque in gioco un coinvolgimento diretto della Nato contro Mosca; ma le sue parole rischiano d'alimentare il richiamo allo spettro di una guerra mondiale fatto da Serghei Lavrov.

Russia blocca le forniture di gas alla Polonia: squadra di crisi riunita a Varsavia

Lancio di razzi dell'esercito ucraino (Ansa)
Lancio di razzi dell'esercito ucraino (Ansa)

Tanto che la replica di Mosca è arrivata immediatamente: se il governo britannico considera legittimo l'uso da parte di Kiev di armi ricevute dall'Occidente per "colpire in profondità le linee di rifornimento" di Mosca in territorio russo in modo da limitare perdite e distruzione, la Russia potrebbe ritenere altrettanto legittimo prendere di mira "in profondità le linee di rifornimento" ucraino fin "dentro quei Paesi i quali trasferiscono all'Ucraina armi" che pure producono "morte e distruzione". Ad affermarlo è Maria Zacharova, portavoce del ministero degli Esteri russo, rispondendo sul suo profilo Facebook ad affermazioni del viceministro della Difesa di Londra, James Heappey.

"La profondità" del viceministro della Difesa Heappey - taglia poi corto la portavoce russa Zacharova, in toni polemicamente sarcastici - "è giusto inferiore all'intelligenza della titolare britannica degli Esteri". Con un riferimento indirizzato evidentemente a Liz Truss, responsabile del Foreign Office e falco del governo Tory di Boris Johnson, già irrisa nel recente passato per alcuni svarioni geografici imputatile da Mosca.

Chernobyl, Aiea lancia l'allarme: "Livello di radiazioni è anormale"

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?