7 mag 2022

Perché Putin in Moldavia potrebbe puntare anche sulla Gagauzia

Regione autonoma filorussa, con la Transnistria può servire da trampolino di lancio per un attacco a Odessa

riccardo jannello
Esteri
featured image
Gagauzia, regione autonoma della Moldavia: la mappa

7 maggio 2022 - Alzi la mano chi conosce la Gagauzia. Eppure questa regione autonoma della Moldavia può essere un importante ago della bilancia nella guerra che Putin e la Russia hanno intrapreso contro l’Ucraina, che confina con questo territorio già bessarabico a meno di 200 chilometri da Odessa. Potrebbe essere davvero un trampolino di lancio per le truppe russe nell’attacco alla principale città sul mare dell’Ucraina e per minare ancor più un’altra ex repubblica sovietica che guarda a ovest come la nazione che ha in Chisinau la sua capitale? I moldavi hanno paura che il conflitto ucraino possa esondare nei loro confini, che già devono sopportare all’interno un’altra repubblica che solo la Russia riconosce, la famigerata Transnistria, con la capitale Tiraspol crocevia del traffico di armi e droga e dove sono presenti almeno tremila soldati nella guarnigione di Mosca. Trampolino per Odessa Se Transnistria e Gagauzia si unissero potrebbero cambiare le sorti della guerra? Certo sarebbero una rampa di lancio per l’avanzata su Odessa, visto che anche la Gagauzia – 160mila abitanti circa, capitale Comrat – si definisce filorussa: la sua presidente Irina Vlah è una giurista di 48 anni ed è dichiaratamente filorussa. La sua etnia è autoctona: discendente dei turchi che hanno occupato la regione per molti secoli anche se ora i musulmani sono minoritari rispetto a cristiani ortodossi e anche ebrei. Nel governatorato della Gagauzia si parla una lingua autonoma, appunto il gagauzo, e ora molto meno il rumeno e il turco, ma cresce la popolazione che parla il russo, diventato nel frattempo lingua ufficiale. La Vlah fa parte per nomina del Consiglio dei ministri della Moldova; eletta per la prima volta al Parlamento con il Partito comunista, ha poi costituito un suo partito indipendente. C’è da dire che i gagauzi rappresentano il 3,5% della popolazione moldava, ma ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?