Londra, 18 aprile 2021 - Il corpo non mente mai. Neppure alla rigida educazione di casa Windsor. Nel day after il funerale del principe Filippo i media britannici si sbizzarriscono per leggere tra le righe (e i gesti) della reunion tra William e Harry. Distanti durante la cerimonia, separati dal cugino Mark Phillips nel corteo funebre - senza mai guardarsi - e fianco a fianco al termine delle esequie, mentre parlano fra loro abbandonando la Saint George's Chapel.

Catherine, Duchessa di Cambridge

La spilla della regina, la collana di Kate e i fiori di Meghan

Quel che si siano detti resta un mistero su cui neanche il più temerario dei tabloid osa azzardare ipotesi. E allora ecco che la stampa di Oltremanica si affida agli esperti del linguaggio del corpo per interpretare le emozioni dei protagonisti: i due fratelli e, non meno importante, Kate Middleton, la moglie/cognata tirata in ballo direttamente dall'altra cognata/moglie Meghan Markle nell'ormai celebre intervista a Oprah Winfrey. I media inglesi sembrano concordi sul ruolo cruciale che la duchessa di Cambridge riveste nell'operazione di riavvicinamento tra i figli di Carlo e Diana. 

Il Sunday Times è il primo a rimarcare la speranza di una riconciliazione e legge nelle mosse di ieri un "aiuto" da parte di Kate. Le immagini sono eloquenti, è la duchessa a spostarsi per accogliere Harry tra lei e il marito, ricomponendo per un attimo quel trio inseparabile visto prima dell'avvento di Meghan. Ed è sempre Kate a fare un passo indietro per concedere ai fratelli uno scambio di parole a due, faccia a faccia, come probabilmente non accadeva dalla rottura dei Sussex con la Royal Family.  Il 'royal correspondent' della Bbc, Nicholas Witchell, studia il linguaggio del corpo e ne trae invece che "non sembrava incoraggiante". Ma anche lui vede nella Middleton una mediatrice tra i fratelli. "Kate fa da paciere", sentenzia senza giri di parole The Sun. 

Analisi condivisa anche Believing Bruce e Judy James, due esperti di linguaggio del corpo interpellati dal Mirror. Che sottolineano come Harry appaia nervoso già dal corteo, mentre sfrega i pollici sulle dita a pugno chiuso. Impassibile William. Dentro la Saint George's Chapel è invece Kate a cercare per ben due volte lo sguardo del cognato. Lo incrocia per un attimo, prima che Harry distolga gli occhi (altro segno di disagio). Lo sguardo di Kate, secondo Bruce e la James, ha una luce quasi "materna", come a voler trasmettere un senso di protezione al cognato. All'uscita dalla cerimonia, il vero gesto di distensione, con il passo prima di lato e poi indietro di Kate e i fratelli che - prima volta dall'inizio del funerale - instaurano un contatto visivo e si scambiano qualche parola. Un segnale di pace, in assenza del convitato di pietra. Quella Meghan che sarà fondamentale, così come lo è Kate, per definire il nuovo equilibrio tra le due coppie reali. 

image