16 mar 2022

Giappone, terremoto di magnitudo 7.3 al largo di Fukushima. Allerta tsunami

Due milioni di case senza luce. La compagnia elettrica: "Nessuna anomalia nella centrale nucleare". Media: "Deragliato treno ad alta velocità". Il sismologo Ingv: "Non paragonabile all'evento del 2011"

Fukushima, 16 marzo 2022 - Un terremoto di magnitudo 7.3 è stato registrato nella regione del Tohoku, a nord est del Giappone, alle 23.36 ora locale (le 15.36 in Italia). La scossa ha avuto epicentro in mare a largo della prefettura di Fukushima a 60 chilometri di profondità, rende noto la Japan meteorological agency (Jma), che ha lanciato un allarme tsunami con onde previste attorno a un metro e ha classificato l’intensità della scossa in 6 sulla scala nipponica di misurazione massima di 7 livelli. 

"Treno deragliato" e blackout

A causa del terremoto, un treno ad alta velocità ‘Shinkansen’ è deragliato sulla linea Tohoku, che collega Tokyo e Aomori. Lo riferiscono i media locali. Non ci sarebbero stati feriti tra i passeggeri, un centinaio. Due milioni di case sono rimaste senza elettricità.

Terremoto in Giappone e allerta tsunami (Centro Allerta Tsunami Ingv)
Terremoto in Giappone e allerta tsunami (Centro Allerta Tsunami Ingv)

Controlli alla centrale nucleare

Si tratta delle stesse aree della regione del Tohoku colpite dal devastante tsunami del 2011 con conseguente incidente nucleare presso la centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi, dove avvenne un grave incidente l’11 marzo 2011 a seguito di uno tsunami. 

La tv pubblica NHK riferisce che la compagnia elettrica giapponese Tepco ha assicurato che non sono state rilevate anomalie presso la centrale dopo le verifiche svolte. 

Rassicurazioni anche dal ministero dell’Industria che ha dichiarato, l’impianto  “è a posto”. Solo venerdì scorso il Giappone aveva celebrato l’undicesimo anniversario dal disastro di Fukushima: nel 2011, un terremoto di magnitudo 9 seguito da uno tsunami non solo ha causato oltre 15mila morti, ma ha determinato l’esplosione della centrale, definito il peggior incidente dopo quello alla centrale ucraina di Chernobyl nel 1986.

"Non ci sono vittime"

Il sisma no ha causato né vittime né danni gravi alle strutture, tuttavia numerose persone sono state ricoverate in ospedale. In rete circolano immagini delle conseguenze del sisma: nei negozi, la merce e anche interi scaffali sono caduti a terra, così come lampade e parti dei soffitti negli uffici. Il terremoto ha generato disagi anche nella capitale Tokyo, dove si sono verificati blackout in alcuni quartieri e località circostanti. Il governo ha istituito una cabina di regia per gestire la crisi. 

Il sismologo

Alessandro Amato, coordinatore del centro allerta tsunami dell'Ingv, chiarisce: "L'agenzia giapponese ha diramato un'allerta ma di basso livello. Ci si aspettano onde alte un metro, molto piccole rispetto a quelle del 2011, quando arrivarono anche a 10-15 metri, in più punti". Quel sisma superava magnitudo 9. Inoltre questo terremoto è abbastanza profondo, vuol dire che difficilmente arriva a deformare il fondale oceanico. Qui al centro dell'Ingv stiamo osservando i segnali. Al momento, le 17 in Italia, sono state confermate dal JMA, l'agenzia meteorologica giapponese, onde di venti centimetri a Ishinomakiko".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?