Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 lug 2022
26 lug 2022

Freya, la tricheca nel fiordo di Oslo che fa i pisolini sulle barche

Ormai è un'attrazione, ma i proprietari di gommoni e piccoli natanti non sono molto contenti per via dei suoi 600 chilogrammi di peso

26 lug 2022

Oslo, 26 luglio 2022 - Freya croce e delizia del fiordo di Oslo, la tricheca norvegese è ormai un'attrazione turistica, ed è la beniamina degli abitanti e dei media. Ma non tutti sono contenti, soprattutto i possessori di gommoni o piccole imbarcazioni, immancabilmente danneggiate quando la simpatica tricheca decide di fare un sonnellino e appoggia delicatamente, si fa per dire, i suoi 600 chilogrammi sulla malcapitata imbarcazione. Il pisolino poi può durare fino a 20 di ore, o fino a quando il gommone non sprofonda del tutto.

Freya é arrivata ad aprile nel fiordo di Oslo e secondo il biologo Rune Aae, che l'ha studiata negli ultimi mesi, la tricheca sarebbe lì per errore , entrata mentre cercava di nuotare verso nord per andare nell'Artico, presso le isole Svalbard. Rolf Harald Jensen, del direttorato della pesca, ha spiegato alla rete di servizio pubblico Norvegese NRK: importante che la gente non si avvicini troppo, per la sua e per la loro salute: "É un animale selvatico. In base a quanto abbiamo osservato vive bene. Mangia ed é in buona condizione di salute".

Un tricheco in queste zone è raro, ma Freya é ancora cucciola, secondo gli esperti, e tra 3 o 4 anni potrà accoppiarsi, per questo non ha fretta di andare alle Svalbard per trovare un compagno.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?