Esteri

Auto e camion ribaltati, onde gigantesche, palazzi e vetrine distrutte. Sono il risultato del passaggio del tifone Jebi che sta devastando le coste del Giappone occidentale. I venti, che hanno raggiunto una velocità di oltre 200 km/h, hanno travolto edifici, distrutto vetrine e impalcature, spazzato via macchine e camion e sollevato onde gigantesche. Una petroliera è stata trascinata via dalla baia di Osaka e si è schiantata contro il ponte che collega l'aeroporto internazionale di Kansai e la città di Izumisano. Il governo ha emanato ordini di evacuazione per diverse centinaia di migliaia di cittadini e ha allestito un migliaio di ripari temporanei nelle aree più interessate dal passaggio del tifone.

Sport Tech Benessere Moda Magazine