Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Vadim Shysimarin, il primo soldato russo accusato di crimini di guerra in Ucraina

Kiev, 13 maggio 2022 - Rinviato a giudizio il sergente russo Vadim Shysimarin, il primo a essere formalmente accusato di crimini di guerra in Ucraina per aver sparato a un civile disarmato. Dopo l'udienza preliminare di oggi nel tribunale di Kiev, Shysimarin tornerà in aula il prossimo 18 maggio.

L'avvocato di Shysimarin, 21 anni, ha detto che il suo assistito ha confessato l'uccisione di un uomo di 62 anni nel villaggio di Chupakhivka nella regione di Sumy, ma non ha ancora deciso se dichiararsi colpevole. In aula Shysimarin è intervenuto brevemente per confermare la sua identità e spiegare di aver compreso le accuse a suo carico.

In base alla ricostruzione in aula, Shysimarin ha ucciso il civile ucraino a colpi di arma da fuoco con un fucile AK-74.

Vadim Shishimarin, 21 anni
Vadim Shishimarin, 21 anni
Vadim Shishimarin, 21 anni