23 apr 2022

Finlandia nella Nato, sondaggio: il Parlamento a favore. E il Paese si prepara nei bunker

Anche la Svezia vuole accelerare la decisione. Le minacce di Mosca

Roma, 23 aprile 2022 - Guerra in Ucraina e allargamento delle frontiere Nato.  La maggioranza del Parlamento finlandese sarebbe favorevole all’adesione del Paese all'Alleanza Atlantica. Emerge da un’analisi della tv finlandese Yle, secondo cui sarebbero 114 i parlamentari d’accordo con l’ingresso nell’Allenza atlantica. Il dibattito parlamentare sul tema è iniziato questa settimana. Il ministro degli Esteri Pekka Haavisto aveva ribadito nei giorni scorsi quanto fosse importante che la Finlandia e la Svezia decidessero sull’adesione alla Nato più o meno in contemporanea, in riferimento a possibili reazioni di Vladimir Putin. E intanto il Paese del premier Sanna Marin rispolvera i bunker antiaerei degli anni 60 per scongiurare il peggio.

Nei giorni scorsi era trapelato che la Svezia anticiperà la pubblicazione del rapporto di analisi delle conseguenze sull’eventuale adesione alla Nato. Lo ha detto alla radio la ministra degli Esteri Ann Linde, spiegando che Stoccolma è impegnata ad accelerare i tempi del dibattito per chiarire le sue intenzioni. Mosca ha minacciato entrambe i paesi di conseguenze se entreranno nell’Alleanza Atlantica, ma la maggior parte dell’opinione pubblica dei due paesi sostiene ora questa scelta.

Il primo ministro finlandese Sanna Marin
Il primo ministro finlandese Sanna Marin
Approfondisci:

Svezia e Finlandia nella Nato, nuovo avvertimento di Mosca: "Altri avversari"

E arrivano anche le decisioni in materia economica. La società finlandese di rete Fingrid limiterà la capacità nelle interconnessioni transfrontaliere con la Russia a partire da domenica, riducendo la capacità di importazione da 1.300 MW a 900 MW. Lo rende noto la società in una nota, riferisce l’agenzia Interfax. La capacità di esportazione dalla Finlandia alla Russia rimarrà a 320 MW. "La decisione si basa su una valutazione dei rischi per il sistema elettrico in un contesto internazionale in evoluzione", ha affermato Fingrid. Ciò è necessario per garantire la sicurezza del sistema elettrico finlandese, aggiunge. L’unico operatore di esportazione-importazione di elettricità in Russia è PJSC Inter RAO. La Finlandia è il principale mercato di esportazione dell’azienda. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?