Leverkusen (Germania), 27 lugio 2021 - Paura in Germania per una forte esplosione nel parco chimico dove si trova l'impianto Bayer a Leverkusen, nell'Ovest del Paese. I media tedeschi riportano l'accaduto pubblicando foto di una enorme colonna di fumo che si leva dal complesso e che era visibile fino a Dortmund, a 60 km di distanza dal luogo dell'incidente. Sale a 31 il bilancio dei feriti, 5 dei quali ricoverati in terapia intensiva, almeno uno dei quali con gravi ustioni, secondo quanto riferisce la polizia di Colonia. Finora l'azienda Currenta che gestisce il sito aveva parlato di 16 feriti. Per ora sono due le vittime accertate, secondo l'aggiornamento del tardo pomeriggio diffuso dalla Currenta su Twitter, mentre continuano a mancare all'appello altri 5 dipendenti che lavoravano all'impianto e, scrive l'azienda, "purtroppo la speranza di trovarli vivi sta diminuendo". 

 

Appello alla popolazione

La popolazione è stata subito invitata a chiudere le finestre e restare in casa: le autorità hanno lanciato l'allarme di pericolo per sostanze chimiche nell'aria. "Non è ancora chiaro quali sostanze si siano disperse nell'aria con l'esplosione" ha detto Lars Friedrich, responsabile di Currenta, ma sono in corso misurazioni. Il sindaco di Leverkuesen Uwe Richrath ha chiesto alla popolazione "di lavare bene frutta e verdura raccolta prima di metterla in tavola", mentre sono stati chiusi i parchi gioco e i giardini pubblici "come misura cautelare". 

Dove è avvenuto l'incidente

L'incidente è avvenuto nel parco industriale Chempark di Currenta, che ospita aziende chimiche e farmaceutiche fra le quali Bayer e Lanxess: ci sono solo tre siti di questo tipo in Germania.  L'emittente Rtl riferisce che sarebbe interessato in particolare un impianto di incenerimento di rifiuti pericolosi nel quartiere di Buerrig. La Protezione civile ha classificato l'evento come "altamente pericoloso".  Sono stati 3 i serbatoi interessati dall'incendio e tutti e tre erano pieni di "solventi organici", ha detto Friedrich, ma l'origine dell'esplosione non è ancora chiara. 

Minaccia di seconda esplosione

L'incendio ora minaccia di estendersi al serbatoio vicino che contiene 100.000 litri di liquido infiammabile, provocando una seconda esplosione, riporta il quotidiano locale Koelner Stadtanzeiger. Un portavoce dell'azienda responsabile dell'impianto, Currenta, ha detto a Bild che "il contenuto del serbatoio era costituito da solvente". Numerose forze di polizia, vigili del fuoco e soccorritori sono presenti sul luogo.

Chiusa l'autostrada

Secondo il sito della Frankfurter Allgemeine, il botto si è sentito per chilometri e la nuvola di fumo è talmente alta da essere visibile anche da altre città. L'operatore del parco chimico - riporta sempre il giornale tedesco - parla di un'esplosione per una "causa precedentemente sconosciuta", e specifica che l'esplosione non è avvenuta nell'area centrale del parco chimico, ma nell'area della discarica e dell'incenerimento dei rifiuti. Allo svincolo autostradale di Leverkusen Ovest, la polizia ha bloccato il traffico in entrambe le direzioni. Sempre la Faz online riporta che dopo l'esplosione, la colonna di fumo è stata prima bianca e poi nera, e il vento la sta trasportando verso la Bergisches Land.

Notizia in aggiornamento