Si attendono le reazioni del presidente turco Recep Tayyip Erdogan
Si attendono le reazioni del presidente turco Recep Tayyip Erdogan

Istanbul, 14 aprile 2021 - Duro attacco del presidente turco Erdogan contro Mario Draghi, definito impertinente e maleducato. "Sei una persona che è stata nominata, non eletta", alcune delle parole usate da Recep Tayyip Erdogan, citato dall'agenzia turca Anadolu, contro il premier italiano, colpevole di aver definito una settimana fa il numero uno di Ankata un 'dittatore', riguardo al cosiddetto 'Sofagate'.  

"La dichiarazione del presidente del Consiglio italiano è stata una totale maleducazione, una totale maleducazione", ha tuonato Erdogan, "Prima di dire una cosa del genere a Tayyip Erdogan devi conoscere la tua storia, ma abbiamo visto che non la conosci. Sei una persona che è stata nominata, non eletta", ha aggiunto, parlando a un gruppo di giovani nella biblioteca del suo palazzo presidenziale di Ankara. 

La "totale impertinenza" premier italiano, ha continuato il capo di Stato turco, "ha purtroppo danneggiato" lo sviluppo delle "relazioni Turchia-Italia", riferisce anche la tv di Stato turca.

Sofagate. Cosa è successo ad Ankara

Cosa aveva detto Draghi

Al premier l'8 aprile, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, era stato chiesto un commento sul 'Sofagate', ovvero su quanto accaduto in Turchia dove la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, era rimasta senza poltrona durante l'incontro con Erdogan e il leader del Consiglio Ue, Charles Michel. E Draghi era stato diretto: "Non condivido assolutamente il comportamento di Erdogan". "Il suo non è stato un comportamento appropriato e mi è dispiaciuto moltissimo per l'umiliazione che la Von der Leyen ha dovuto subire". Aggiungendo la parte incriminata da Erdogan, "con questi chiamiamoli dittatori bisogna essere franchi nell'espressione della visione della società, ma pronti a cooperare per gli interessi del Paese. Bisogna trovare l'equilibrio giusto", perché "Erdogan è un dittatore di cui si ha bisogno".

image