Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
12 giu 2022
12 giu 2022

Elezioni Francia, proiezioni: maggioranza appesa a un filo per Macron. Zemmour fuori

Ensemble! primo partito, ma la gauche di Nupes avanza

12 giu 2022
France's President Emmanuel Macron enter in the polling booth to casts his vote in French parliamentary elections at a polling station in Le Touquet, northern France on June 12, 2022. (Photo by Ludovic MARIN / AFP)
Emmanuel Macron (Ansa)
France's President Emmanuel Macron enter in the polling booth to casts his vote in French parliamentary elections at a polling station in Le Touquet, northern France on June 12, 2022. (Photo by Ludovic MARIN / AFP)
Emmanuel Macron (Ansa)

Parigi, 12 giugno 2022 -  Fiato sospeso per le elezioni in Francia. Le proiezioni del primo turno delle legislative non tolgono l'incertezza pronosticata alla vigilia: la maggioranza assoluta resterebbe ad Ensemble! di Emmanuel Macron. Ma al momento il margine 'vitruale' è risicato: la coalizione del presidente, secondo quanto riportato da Ifop-Fiducial, citati da Le Figaro, avrebbe fra 275 e 310 seggi. La maggioranza scatta a 289. Alla sinistra di Nupes, che fa capo a Jean-Luc Mélenchon, andrebbero invece 180-210 seggi. Sarà decisivo il secondo turno di domenica prossima per stabilire se il capo dell'Eliseo conserverà la maggioranza. 

Incontrovertibile il dato dell'astensione che toccherà probabilmente livelli record. Secondo le stime, il numero di elettori francesi che oggi non si sono recati alle urne oscilla tra il 52,1% e il 52,8%.

Ensemble! resta comunque saldamente avanti alla gauche di Nupes. Ma la maggioranza è appesa al numero di circoscrizioni in cui ci saranno duelli (Ensemble! contro Nupes) e in cui si prevedono invece delle "triangolari", con la partecipazione probabile del Rassemblement National di Marine Le Pen (fra 15 e 30 seggi). Secondo la deputata di France Insoumise, Clementine Autain, la coalizione Nupes dovrebbe al secondo turno essere presente in 480 circoscrizioni su 577. "Ho l'impressione - ha detto - che abbiamo rovesciato il tavolo, si pensava che la sinistra era morta abbiamo superato tutti i pronostici e arriviamo in testa al primo turno". Secondo il leader di gauche Melenchon: "Il partito di Macron è sconfitto". La partita si sposta sul ballotaggio e la la   leader del Rassemblement National, Marine Le Pen, è categorica: "Domenica prossima è importante non lasciare a disposizione di Emmanuel Macron una maggioranza assoluta di cui abuserà": Le Pen si è qualificata per il secondo turno nella sua circoscrizione del Pas-de-Calais.  Nel primo mandato di Macron, il governo - compresi gli alleati centristi del MoDem - godeva di una maggioranza molto larga, 341 seggi.

Zemmour

Dura batosta per Eric Zemmour, l'ex polemista di estrema destra fondatore del movimento Reconquete viene eliminato nel Var, il dipartimento di Saint-Tropez, nel sud della Francia. Zemmour era già stato sconfitto lo scorso aprile, nelle elezioni presidenziali che hanno portato alla vittoria di Emmanuel Macron. "I risultati non sono all'altezza delle nostre attese, ma abbiamo messo una bandiera in ogni circoscrizione di Francia", ha commentato il candidato sconfitto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?