New York, 12 gennaio 2018 - Nuovi guai per Donald Trump, che dopo le presunte parole offensive verso alcuni Paesi definiti 'cesso', ora vede spuntare dalle pagine del Wall Street Journal il raccondo di come il suo legale pagò 130.000 dollari l'ex porno star Stephanie Clifford, in arte Stormy Daniels, per farla stare zitta, a un mese dalle elezioni.

Michael Cohen, il legale del tycoon, avrebbe 'comprato' a suon di migliaia di dollari il silenzio della bella Stormy, era l'ottobre del 2016, su un presunto rapporto sessuale con The Donald. Trump ha sposato Melania nel 2005. 

Stormy Daniels, Asa Akira e Jessica Drake (Afp)

(Stormy Daniels con Asa Akira e Jessica Drake)

L'intesa era chiara: a fronte del pagamento Clifford non avrebbe dovuto parlare pubblicamente dell'incontro con il futuro presidente degli Stati Uniti. 

Non è la prima volta che Trump è accusato di molestie da alcune donne, ma in questo caso si sarebbe trattato di una relazione non forzata, sottolinea il Wsj. La Casa Bianca naturalmente nega tutto: "Queste sono storie vecchie e riciclate che sono gia' state pubblicate e con forza smentite prima delle elezioni", ha dichiarato un funzionario.

In una dichiarazione lo stesso avvocato Cohen non ha risposto alla domanda sul presunto pagamento da 130.000 dollari alla signorina Clifford, ma ha detto che "il presidente Trump, ancora una volta, smentisce con veemenza questo o qualsiasi altro incontro a sfondo sessuale" con la ex attrice di film a luci rosse. 

Cohen ha accusato il Journal di prendere di mira Trump: "questa è la seconda volta che voi sollevate accuse contro il mio cliente. Avete tentato di far passare questa balla per oltre un anno; una storia che è stata già negata da tutte le parti almeno sin dal 2011". Cohen ha anche pubblicato una dichiarazione in una mail intitolata: "A chiunque possa interessare" firmata da "Stormy Daniels" in cui l'attrice hard smentisce di aver mai avuto una "rapporto sessuale o una relazione romantica" con Mr. Trump.

Secondo il Journal l'accordo stava per saltare perché la Stormy si lamentava che il "pagamento non era stato effettuato abbastanza rapidamente e minacciò di annullare l'intesa". 

Il pagamento sarebbe stato effettuato a Keith Davidson, l'avvocato della star a luci rosse,  su un conto della City National Bank di Los Angeles. Stormy ha girato oltre 150 film pornografici ed era considerata una star del settore quando "a 27 anni incontrò Trump nel 2006 al circolo di golf Edgewood Tahoe in Nevada".

Stampa Gb: "Trump non sarà invitato al matrimonio tra il principe Harry e Meghan Markle"