I fotogrammi della demolizione controllata del condominio di Miami (Ansa)
I fotogrammi della demolizione controllata del condominio di Miami (Ansa)

Miami, 10 luglio 2021 - Era inevitabile. Il bilancio del tragico crollo del palazzo di Miami Beach avvenuto il 24 giugno, diventa sempre più pesante e purtroppo non è ancora definitivo. Le autorità della Florida hanno aggiornato a 79 morti il bilancio delle vittime accertate. Ad annunciare il ritrovamento di un altro corpo a sedici giorni dal disastro è stata la sindaca della contea di Miami-Dade, Daniella Levine Cava dopo quello di altri 14. In totale 53 delle vittime sono state identificate al momento.

Nel 2018 allarme per "danni strutturali"

​Miami, "scene da 11 settembre"

Intanto è stata confermata la morte di diversi familiari di Silvana Abdo, first lady del Paraguay. Fra i corpi ritrovati vi sono quelli della sorella, Sophia López Moreira, il cognato, Luis Pettengill e il più piccolo dei tre figli. Fra i dispersi vi sono gli altri due bambini e la babysitter. Il vice presidente del Paraguay, Hugo Velázquez, ha confermato la notizia su Twitter.

Il video choc del crollo

Crollo Miami: tutti i video

Ma certamente la triste contabilità dei decessi non si ferma in quanto restano ancora disperse  61 persone che sarebbero state presenti nell'edificio al momento del crollo. Ed è chiaro che a distanza di oltre due settimane dal crollo (i resti del condominio sono stati abbattuti sotto controllo per evitare percioli di ulteriori crolli) non c'è più speranza di trovare persone vive sotto le macerie. Quindi le oprezioni di salvatggio sono conlcuse. Ora si tratta solo di recuperare le vittime.