15 feb 2022

Ucraina, le cause della crisi: domande e risposte. Obiettivi russi e rischi per l'Italia

La tensione tra Mosca e Kiev ha radici profonde: la fine dell’Urss, zar Vladimir, la Nato

antonio del prete
Esteri

Kiev, 15 febbraio 2022 - Il destino nel nome. Ucraina significa frontiera, in lettere e storia. Fin da quando proprio in quelle steppe tagliate dal fiume Dnepr nasce la Russia. È la spada del principe scandinavo Oleg a battezzare Kiev. "Questa città sarà la madre di tutte le città dei Rus’", proclama nell’882 dopo averla conquistata. Da quel dì tanto sangue scorre sotto i ponti, a forgiare l’esistenza di una terra in un modo o nell’altro legata a Mosca, soprattutto dall’impero zarista in poi.  Donbass: ecco cosa sta succedendo. "Neonazi, separatisti e mercenari" Ucraina, scontri nel Donbass. La Russia mostra i muscoli e simula un attacco nucleare Cosa vuole davvero Putin e perché l'invasione è un bluff Ucraina, Putin ritira i primi soldati dal fronte. Il gelo dell’Occidente: troppo poco Le ragioni storiche della contesa  La tensione tra i due popoli ha radici profonde, dunque. Nel 1991, con l’implosione dell’Unione Sovietica, l’Ucraina ritrova la sua indipendenza. Una ferita per l’orgoglio russo, poiché a Mosca credono di poter vantare una sorta di "diritto storico" su quella che da secoli chiamano "Piccola Russia". E una questione geopolitica tutt’altro che risolta dalla fine della guerra fredda. Se, infatti, viene ammainata la bandiera rossa sul Cremlino, non altrettanto si può dire degli interessi di una nazione che, ideologia a parte, per risorse naturali, estensione e storia, è vocata al rango di potenza mondiale. Il che naturalmente la pone in contrasto con gli Stati Uniti. L’allargamento della Nato, va da sé, acuisce nei russi la cosiddetta "sindrome dell’accerchiamento". Negli anni, infatti, quella che Churchill definisce la cortina di ferro si sposta via via più a Est; e Mosca, sguarnita di barriere naturali, si sente sempre di più sotto assedio. Ucraina Russia, Casa Bianca: "Ritiro falso. Settemila soldati in più al confine" Come si è giunti a un ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?