Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 gen 2022

Criceti positivi al Covid: a Hong Kong saranno abbattuti 2mila animali domestici

Un impiegato e un cliente con cui è entrato in contatto sono stati colpiti dal virus

18 gen 2022
A European hamster crawls out of its burrow on a field in Mannheim, Germany, 02 July 2014. ANSA/UWE ANSPACH
Un criceto (Ansa)
A European hamster crawls out of its burrow on a field in Mannheim, Germany, 02 July 2014. ANSA/UWE ANSPACH
Un criceto (Ansa)

Pechino, 18 gennaio 2022 - Misura drastica delle autorità di Hong Kong hanno deciso di abbattere oltre 2.000 animali domestici in risposta a un focolaio di Covid che ha coinvolto i criceti in un negozio di animali a Causeway Bay. Un impiegato e un cliente con cui è entrato in contatto sono stati colpiti dal virus (variante Delta) e i funzionari sanitari hanno detto che 11 criceti prelevati dal negozio sono risultati positivi, così come campioni ambientali dal magazzino dell'azienda a Tai Po. Chiunque abbia comprato un piccolo roditore dal 22 dicembre, ha riferito il network Rthk, è "fortemente invitato" a riconsegnarlo per i test. A prescindere dal risultato sarà soppresso.

Il bollettino Covid del 18 gennaio in Italia

Fine pandemia, Oms frena: probabili nuove varianti

L'ordinanza include anche gli animali regalati per Natale e avverte i possessori di criceti di "non baciarli o abbandonarli per strada" perché le autorità stanno lavorando per sopprimerli e per controllare i possibili contagi.

Gli esperti della sanità ritengono infatti che ''non si può escludere una trasmissione del coronavirus da animale a uomo'' e viceversa. Le autorità hanno deciso lo stop immediato alle vendite e alle importazioni. Nel corso di una conferenza stampa Leung Siu-fai, direttore del Dipartimento per l'agricoltura, la pesca e la conservazione (Afcd), ha indicato come sospette due importazioni di criceti dall'Olanda del 22 dicembre e 7 gennaio.

Approfondisci:

Covid Brasile: vaccino per adulti a 50 bimbi. Alla maggior parte dosi scadute

Thomas Sit, vicedirettore dell'Afcd che sovrintende l'ispezione e la quarantena, ha spiegato che la decisione di abbattere gli animali è stata presa per "preoccupazioni per la salute pubblica". Citando prove di laboratorio secondo le quali i criceti possono essere contagiati dal Covid-19, Sit ha detto che ''in base alle mie conoscenze, questo è il primo caso al mondo'' fuori dal laboratorio. L'Olanda non ha segnalato alcun caso di Coronavirus tra i criceti nell'ultimo anno, ha proseguito Sit, spiegando che altrimenti avrebbero avvisato l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms).

Omicron 2 e le altre varianti Covid: cosa dicono gli esperti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?