Washington, 17 dicembre 2020 - Il Coronavirus continua la sua lunga marcia superando quota 74 milioni di contagi da inizio pandemia, e non risparmiando neanche i leader mondiali, per ultimo è risultato positivo il presidente francese Emmanuel Macron. Secondo i dati dell'università americana Johns Hopkins il paese più colpito restano gli Stati Uniti (quasi 17 milioni casi e 1,65 milioni morti), che ieri hanno registrato un nuovo doppio record: oltre 250.000 contagi e 3.700 decessi in un giorno. Mentre secondo il bilancio di Afp l'Europa è la prima regione al mondo a superare la soglia dei 500 mila morti per coronavirus. In Germania si contano oltre 30mila nuovi contagi, e nel Regno Unito 35mila.

Covid, il bollettino di oggi 17 dicembre sul Coronavirus in Italia

Ue, vaccinazioni al via: quando

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen ha annunciato che le vaccinazioni contro la Covid-19 "inizieranno nell'Ue il 27, 28 e 29 dicembre" prossimi. Però i giorni decisi da Bruxelles sono "condizionati" al via libera dell'Ema al vaccino sviluppato da Pfizer e BionTech, che è atteso il 21 dicembre, ha specificato il portavoce capo Eric Mamer. 

Ema: il 6 gennaio parere su vaccino Moderna

Oggi, "prima del previsto", Moderna "ha presentato l'ultimo pacchetto di dati in sospeso necessario per la valutazione della domanda. Contiene informazioni specifiche per la produzione del vaccino per il mercato dell'Ue", precisa l'Ema, sottolineando che il parere sarà anticipato al 6 gennaio. "Siamo stati in grado di rivedere i calendari per la valutazione dei vaccini Covid-19 grazie agli incredibili sforzi di tutti coloro che sono coinvolti in queste valutazioni", dice Emer Cooke, direttore esecutivo dell'Ema.

E proprio oggi arriva l'ok al vaccino Moderma da parte degli esperti della Food and Drug Administration (Fda), riferisce la Cnn. Ora tocca alla stessa Fda dare la sua approvazione, come ha già fatto con il vaccino della Pfizer.

Usa, corsa al vaccino

Negli Usa il 5% della popolazione americana ha contratto il coronavirus. Ma il vaccino è già disponibile: Mike Pence venerdì alla Casa Bianca farà "in pubblico" il vaccino contro il Covid-19 per "promuoverne la sicurezza e l'efficacia" e "alimentare la fiducia tra gli americani". La Casa Bianca ha fatto sapere che con lui faranno il vaccino anche la Second Lady Karen Pence e il surgeon general Jerome Adams. Mentre è risultato positivo al test il segretario agli Interni, David Bernhardt. Il 51enne Bernhardt "è asintomatico e continuerà a lavorare in quarantena".

Ma dallo Stato americano dell'Alaska arriva la notizia di due casi di reazione avversa all'inoculazione del vaccino Pfizer. Due dipendenti dell'ospedale regionale Bartlett: una donna vaccinata martedì con la seconda dose, nel giro di 10 minuti ha avuto reazioni allergiche che hanno imposto il ricovero per difficoltà respiratorie e tachicardia. Un altro dipendente, vaccinato ieri, ha presentato sintomi allergici, ma si è ripreso quasi subito. La donna resta sotto sorveglianza medica dopo la stabilizzazione delle sue condizioni. Sempre il vaccino Pfizer al cetro di un caso in New Mexico, dove il dipartimento della Salute ha fatto scartare 75 dosi per il timore che non siano state trasportate in maniera corretta. I vaccini di Pfizer devono essere conservati in congelatori ultra freddi a meno 70 gradi. 

Germania, nuovo record

La Germania ha superato per la prima volta la quota 30 mila nei contagi giornalieri. La correzione con l'aumento arriva dopo che l'istituto di vigilenza sanitaria Robert-Koch ha dovuto sommare ai 26.923 nuovi contagi in 24 ore annunciati in precedenza, 3.500 nuovi casi registrati nella regione del Baden-Wurttemberg che per motivi tecnici non erano stati contati. Il totale arriva quindi a 30.423. Rimane il secondo drammatico bilancio dall'inizio dell'emergenza sanitaria di morti, dopo il record di ieri (952 decessi) oggi altri 698 decessi legati al coronavirus per un totale di 24.125 morti. La cancelliera Angela Merkel incontrerà, in videoconferenza, i fondatori della società tedesca BioNTech, che insieme all'americana Pfizer ha sviluppato un vaccino contro il Covid-19. 

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, è risultata negativa al test Covid a cui si era sottoposta alcuni giorni dopo il summit europeo, al quale ha partecipato la settimana scorsa insieme al presidente Macron, risultato oggi positivo. Merkel ha mandato i suoi "migliori auguri per una veloce ripresa al presidente francese". Invece 23 deputati del Bundestag su 709, sono positivi al covid, ha reso noto la stessa Camera. Infettati anche 33 dipendenti dei gruppi parlamentari, 42 dell'amministrazione e 10 persone, che lavorano per ditte di pulizia esterne.  

Il deputato Seitz positivo: per protesta indossava mascherina bucata

Francia, Macron positivo

Il presidente francese Emmanuel Macron è risultato positivo al test Covid-19. Macron è sintomatico e andrà in isolamento per sette giorni. "Continuerà a lavorare e si prenderà cura delle sue attività a distanza", si legge in un comunicato dell'Eliseo. Di conseguenza il primo ministro francese, Jean Castex, si è messo in isolamento, in quanto a contatto con il presidente. In auto isolamento anche il premier del Lussemburgo, Xavier Bettel, visto che ha avuto un incontro con Macron. La premiere dame francese, Brigitte Macron, è risultata invece negativaal test.

La Francia ha fatto registrare 18.254 nuovi casi di positività al coronavirus nelle ultime 24 ore, con 258 decessi. Il bilancio complessivo dell'epidemia nel Paese è di 2.427.316 positivi, con 59.619 decessi.

Austra, terzo lockdown a Natale

L'Austria, dal 25 dicembre al 10 gennaio, potrebbe iniziare il suo terzo lockdown per contenere la diffusione del Covid-19. Il motivo del provvedimento è legato alla forte pressione sugli ospedali: 3.220 sono le persone ricoverate nei normali reparti e 530 quelle che necessitano delle cure della terapia intensiva. Il nuovo provvedimento potrebbe essere confermato domani dal governo. 
Sembra anche certo il posticipo della stagione sciistica. In Austria le persone decedute per aver contratto il coronavirus sono complessivamente 4.982, mentre le persone che hanno contratto la malattie sono 330.726, 31.429 di esse ancora positive.

Spagna, boom di antidepressivi 

Quarantena anche per il premier spagnolo Pedro Sanchez, in autoisolamento fino al 24 dicembre dopo aver saputo della positività di Macron con il quale ha avuto una colazione di lavoro lunedì, scrive El Pais. 
Boom di prodotti antidepressivi in Spagna. Nelle farmacie si registra una tendenza al rialzo dall'inizio della pandemia e ancora di più durante la seconda ondata del coronavirus. Lo rivela l'analisi di Tendencias Cofares, che studia l'evoluzione dei prodotti per la salute nelle farmacie nella seconda ondata, tra il primo settembre e il 30 novembre. 

Portogallo, premier in isolamento

Anche il premier portoghese Antonio Costa andrà in auto-isolamento dopo aver avuto un contatto con il presidente francese.

Svezia

La Svezia ha registrato 8.881 nuovi casi nelle ultime 24 ore, con 91 decessi. Il totale dei decessi sale a 7.935, una media pro capite più elevata rispetto agli altri Paesi nordici. Oggi il re Carl XVI Gustaf ha duramente bollato come "fallimentare" la strategia del governo svedese contro il virus.

Gb, picco di contagi

Picco record delle ultime settimane di contagi giornalieri da coronavirus anche nel Regno Unito, dove in 24 ore si è visto il balzo a quota 35.383 casi, contro i 25.000 circa di ieri. In Gran Bretagna presto saranno 38 milioni i cittadini sottoposti a un regime di semi lockdown (il che significa bar e ristoranti chiusi e contatti sociali ristretti). Il 68% della popolazione inglese è in regime anti covid dopo che il ministro della Sanità, Matt Hancock, ha annunciato oggi in Parlamento l'estensione da sabato delle zone rosse, nel sistema britannico note come 'Tier 3', anche alle contee dell'est e del sud Inghilterra. Il primo ministro britannico, Boris Johnson, ha testimoniato la sua solidarietà verso il presidente della Francia Macron attraverso un tweet: "Je suis désolé", inizia così il messaggio diffuso in francese e in inglese di BoJo. "Sono dispiaciuto di apprendere che il mio amico Emmanuel Macron è risultato positivo al Covid-19. Noi gli auguriamo una pronta guarigione". Johnson è guarito alla vigilia di Pasqua, dopo aver passanto fino a tre drammatiche notti in terapia intensiva.

Il tweet di Boris Johnson per Macron

Olanda in lockdown

Anche l'Olanda nelle ultime 24 ore registra un primato: quasi 13 mila nuovi casi di coronavirus per il secondo giorno consecutivo. Da pochi giorni i Paesi Bassi sono sotto un duro lockdown di cinque settimane per cercare di frenare la diffusione dell'epidemia che ha già fatto oltre 10 mila morti nel Paese.

Giappone, massima allerta 

Ennesimo record di nuovi casi a Tokyo. Nella capitale del Giappone sono stati accertati per la prima volta più di 800 contagi, 822 per l'esatezza, dopo i 678 di ieri. Alzato al massimo il livello di allerta per la pressione sul sistema sanitario. Sinora il Giappone registra oltre 187.000 contagi da coronavirus e più di 2.600 decessi. 

Brasile, primo caso di reinfezione 

Il Brasile ha registrato 70.574 nuovi casi, il nuovo record dall'inizio della pandemia. Il numero totale delle vittime è oltre quota 183.000 nel Paese. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 936 decessi. Segnalato anche il primo caso di reinfezione: una donna di 41 anni di San Paolo che aveva già contratto il coronavirus a giugno. 

Russia

In Russia nelle ultime 24 ore altri 28.214 casi, in aumento rispetto al giorno precedente. In  calo invece il numero dei decessi :  587 morti nell'ultimo giorno. Il bilancio complessivo in Russia è arrivato a quota 2 milioni 762.668 casi. 

Corea del Sud

La Corea del Sud per il secondo giorno consecutivo registra più di mille nuove infezioni: i contagi sono stati 1.014, di cui 993 di origine autoctona. Segnalati anche 22 decessi, in aumento rispetto al giorno precedente, quando erano stati 13. In tutto sono 634 le morti nel Paese da inizio pandemia.

image