Roma, 6 gennaio 2021 - I dati del Covid nel mondo mettono paura: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 15.434 decessi a causa del Coronavirus, ed è la seconda cifra più alta dall'inizio della pandemia, dopo il record di 15.525 vittime il 29 dicembre scorso. La Johns Hopkins University rileva inoltre che i contagi sono stati 735.054  in tutto il mondo nelle ultime 24 ore, portando il totale a 86.476.173, mentre le vittime globali sono 1.869.987. Picco di morti in Germania e Regno Unito: più di mille.

In tutto ciò, la Cina continua a negare l'ingresso al team dell'Oms che indaga sulle origini del coronavirus. "Non è solo una questione legata ai visti, ma anche alle date e ad altri dettagli", chiarisce una portavoce garantendo che continuano i colloqui "sulla data precisa della visita del gruppo di esperti".

Covid Italia: il bollettino del 6 gennaio

Gran Bretagna: oltre 60mila contagi. Dramma California: ospedali al collasso

Vaccini Italia: il dashboard in tempo reale

Germania: più di mille vittime

La Germania - che proprio ieri ha deciso di estendere il lockdown duro fino al 31 gennaio - torna a superare i mille decessi legati al coronavirus in 24 ore, mentre i nuovi casi di contagio sono 21.237, per un totale di 1.808.647 infezioni dall'inizio dell'epidemia. Le vittime sono 1.019, per un totale di 36.537. 

Gb, nuovo record di morti e contagi

Nuovo record assoluto di morti e contagi da Covid anche nel Regno Unito, alle prese con il dilagare di varianti più virulente del coronavirus emerse in queste settimane. Secondo i dati odierni, i casi censiti nelle ultime 24 ore sono stati 62.322 (seppure su quasi 500.000 tamponi) e i decessi 1041
Ieri il governo ha stimato, sulla base dei dati statistici dell'Istat britannico, che un 2% dell'intera popolazione (oltre un milione di persone) s'è infettato di Covid nella sola settimana fra il 27 dicembre e il 2 gennaio. Una quota che sale addirittura a un residente su 30, circa il 3%, a Londra.

Danimarca chiude ai sudafricani

La Danimarca chiuderà il confine ai residenti sudafricani a causa della circolazione in quel Paese di una nuova variante del coronavirus (che secondo gli scienziati potrebbe resistere al vaccino). La decisione del Paese nordico, che al momento non ha identificato alcun caso di questo nuovo ceppo, entrerà in vigore da oggi fino al 17 gennaio.

image

Francia: incremento delle vaccinazioni

Dopo la debacle dei primi dati, il governo francese si è impegnato ad aprire diverse centinaia di centri di vaccinazione nelle prossime settimane, in risposta alle critiche di un avvio troppo lento della campagna di immunizzazione. Dopo un incontro a Parigi presieduto dal presidente Emmanuel Macron, il portavoce del governo Gabriel Attal ha sottolineato che è stato triplicato anche il numero di ospedali in grado di offrire le vaccinazioni, e ribadito che la prima sfida del 2021 ''è proteggere i francesi dal Covid-19 e vincere questa battaglia''. 
Una lotta che potrebbe tradursi in, come estendere il coprifuoco delle 18, attualmente in vigore nelle aree più colpite dalla pandemia, a più regioni. Altrove, inclusa Parigi, il coprifuoco inizia alle 20.  Finora la Francia ha vaccinato solo poche migliaia di persone, molto meno di vicini europei quali Germania, Italia e Spagna. Domani è attesa una dichiarazione del primo ministro Jean Castex.

Usa: 3.900 vittime in 24 ore

Negli Stati Uniti ci sono stati oltre 3.900 morti per il coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo l'ultimo aggiornamento di John Hopkins University. Sul fronte vaccini, gli Stati Uniti saranno presto in grado fare oltre un un milione al giorno, ha detto il virologo Anthony Fauci. Ad oggi i vaccinati negli Stati Uniti risultano 4,8 milioni. "Ogni volta che si avvia un nuovo programma ci sono falle - osserva Fauci - penso che i problemi siano stati risolti... penso che potremo raggiungere un milione (di vaccini) al giorno o forse di più".

Ieri, gli Stati Uniti hanno registrato oltre 230.000 nuovi casi, secondo i dati della Johns Hopkins University. La media degli ultimi sette giorni, è di 215.408 casi giornalieri; la media degli ultimi 14 giorni, invece, è di 198.007. I ricoverati, ieri, erano 131.195, secondo il Covid Tracking Project, un record; i ricoverati in terapia intensiva erano 23.509, altro record. Oltre 21 milioni di persone sono state infettate e più di 357.000 sono morte negli Stati Uniti, secondo i dati della Johns Hopkins University. Le persone finora vaccinate nel Paese sono poco più di 4,8 milioni; l'amministrazione federale aveva promesso di vaccinare 20 milioni di persone entro la fine del 2020.

Portogallo: presidente in quarantena

Proprio nei giorni in cui riceve dalla Germania il testimone della presidenza di turno del Consiglio Ue, il Portogallo registra nuovi record di contagi da Covid-19. Oggi sono 10 mila in 24 ore, e le autorità sanitarie del Paese hanno ammesso che gli ospedali sono "sotto forte pressione". Anche il presidente della Repubblica Marcelo Rebelo de Sousa si è dovuto isolare, quando mancano meno di 3 settimane al primo turno delle elezioni presidenziali, per avere avuto un contatto con una persona risultata positiva al coronavirus. I sondaggi danno il presidente uscente favorito per una riconferma.