Mosca, 27 dicembre 2021 - Dati Covid in chiaroscuro al di fuori dei confini nazionali. Se da un lato in Germania i contagi Covid calano, in Francia il ministro della Salute ha avvertito che, considerato l'alto tasso di contagiosità della variante Omicron, si potranno "raggiungere oltre 250mila casi al giorno entro l'inizio di gennaio". Il governo ha quindi deciso di introdurre il pass vaccinale, l’equivalente del Super green pass italiano, a partire dal 15 gennaio. Ma anche fuori dall'Europa, come ad esempio in Australia, la situazione non migliora e si registrano nuovi record di casi e morti. Vediamo qui sotto nel dettaglio la situazione nei vari Paesi. 

Omicron, Londra valuta nuova stretta anti Covid

Sommario

Germania

Continua a essere in calo rispetto agli ultimi giorni il dato sui contagi Covid nella Germania dove è in vigore il lockdown dei non vaccinati, in parte per il minor numero di test effettuati nel fine settimana. I dati riportati dall'Istituto Robert Koch segnalano 13.908 contagi accertati nelle ultime 24 ore e altri 69 decessi, che portano il bollettino a 7.005.289 casi con 110.433 vittime e circa 6.156.500 le persone guarite dopo aver contratto il Covid-19. L'incidenza per 100.000 abitanti su sette giorni è di 222,7 casi, in calo rispetto ai giorni scorsi. I casi attivi sono circa 738.400. 

Francia

Il governo francese ha deciso di introdurre il pass vaccinale, l’equivalente del Super green pass italiano, a partire dal 15 gennaio, previo voto del Parlamento. E ha annunciato che già da domani martedì 28 dicembre sarà possibile effettuare la terza dose, o booster, a soli tre mesi dalla seconda. Lo ha annunciato il premier Jean Castex in una conferenza stampa al termine del consiglio dei ministri per fronteggiare l’ondata di Covid. Per Capodanno Castex ha ribadito le "raccomandazioni" di evitare gli assembramenti, di limitare le grandi feste e sottoporsi a tamponi preventivi. 

Il capo di Matignon ha anche affermato che per le prossime tre settimane tutti gli incontri pubblici saranno limitati a 2.000 persone per eventi al coperto e a 5.000 per eventi all'aperto. Il consumo di bevande e cibo sarà inoltre vietato nei trasporti a lunga distanza, ha aggiunto Castex, annunciando anche che l'uso delle mascherine diventerà obbligatorio anche nei centri cittadini. La Francia ha registrato oggi 30.383 nuovi casi, rispetto ai 27.697 del giorno precedente. Sabato, il Paese ha registrato un record di 104.611 contagi, superando per la prima volta la soglia dei 100.000 dall'inizio della pandemia.

Russia

Confermati in Russia nelle ultime 24 ore 23.210 nuovi casi di covid e 937 decessi, il numero più basso di letalità dall'8 ottobre. Il giorno precedente le vittime del Covid erano state 968. In tutto, 305.155 pazienti sono morti in Russia a causa dell'infezione: si tratta ormai del quarto bilancio più grave al mondo alle spalle di quelli di Usa, Brasile e India. Il numero delle vittime russe ha infatti superato negli scorsi giorni quello dichiarato dal Messico, pari a 298.759 casi mortali. 

Australia

L'Australia ha registrato un record di oltre 10mila casi nelle ultime 24 ore: è la prima volta che quota 10mila viene superata dall'inizio della pandemia: lo riporta il Guardian, che cita la Australian Associated Press. Hanno contribuito al nuovo record l'elevato numero di contagi negli Stati di Nuovo Galles del Sud (6.324), Victoria (1.999) e Australia del Sud (842). Intanto, il laboratorio di patologia di St Vincent a Sydney è di nuovo oggi sotto i riflettori dei media per avere inviato a quasi 1.000 persone risultati sbagliati dei test anti Covid: un totale di 995 persone hanno ricevuto test 'negativi', ma in realtà l'esito dei tamponi deve ancora essere determinato. Già ieri il laboratorio aveva comunicato a 400 persone risultati negativi quando in realtà erano tutti positivi.