Ambulanze a Londra (Ansa)
Ambulanze a Londra (Ansa)

Roma, 19 gennaio 2021 - L'epidemia da Coronavirus continua a mietere vittime e a registrare contagi. Le "nuove varianti" del Sars-CoV-2 sono una "vera fonte di preoccupazione", ha sottolineato oggi la Commissione Europea, nella comunicazione sul contenimento della pandemia di Covid-19. Anche se mancano le evidenze che tali nuovi ceppi possano provocare una malattia "più grave", le nuove varianti comunque sembrano essere "più trasmissibili" (tra 50 e il 70% in più rispetto alla prima ondata), con la conseguenza di mandare in crisi i sistemi sanitari già al limite. Il mondo sta vivendo un'impennata di decessi, gli ultimi 500 mila morti si sono registrati in sole sei settimane, propio per i dati allarmanti di Europa e America. 

Gb, nuovo record di morti

La Gran Bretagna, una delle prime a segnalare la presenza di un nuovo ceppo di Covid, oggi registra un nuovo record assoluto di 1.610 morti, ieri erano circa 600. La variante più aggressiva del virus sembra essere solo rallentata dal lockdown nazionale. I dati governativi diffusi oggi, ma che includono anche dati raccolti in ritardo nel weekend, mostrano un calo delle nuove infezioni a 33.355, contro i 37.535 di ieri. Il totale dei decessi ufficiali nel Paese ora è oltre quota 91.000 morti.
Vista la situazione drammatica la Scozia ha deciso di estendere il lockdown almeno fino alla metà di febbraio (il livello 4 di restrizioni è in vigore dal 26 dicembre). La maggior parte degli studenti continuerà a fare lezione da casa, ha annunciato al Parlamento di Edinburgo la leader scozzese Nicola Sturgeon. La premier  scozzese ha auspicato un graduale ritorno in classe a partire dalla seconda metà del mese prossimo.

image

Germania, esteso lockdown fino al 14 febbraio

La Germania continua a fare i conti con alti numeri, nelle ultime 24 ore ha registrato altri 11.369 casi e 989 morti. dall'nizio della pandemia il Robert Koch Institute ha contato oltre 2 milioni di contagi e 46.000 decessi. Ora Berlino vuole estendere le restrizioni in vigore nel Paese.

La cancelliera Angela Merkel, in accordo con i leader dei 16 stati federali, ha prorogato quindi  il lockdown nazionale fino al 14 febbraio, con in più nuove regole che rendono obbligatorio indossare mascherine mediche nei negozi e sui mezzi pubblici.

La Merkel e i leader degli stati federali hanno concordato di applicare le attuali restrizioni anche sulle riunioni sociali, di chiudere anche gli asili nido, le scuole, inoltre stop a ristoranti e negozi non essenziali fino alla metà del prossimo mese. Nel mirino le mascherine: sarà proibito alle persone indossare mascherine di stoffa fatte in casa o sciarpe come coperture per il viso nei negozi, sui treni e sugli autobus. Obbligatoruio l'uso di "mascherine cliniche", che include mascherine chirurgiche monouso e respiratori facciali filtranti, noti in Europa come maschere FFP2 o respiratori N95 negli Stati Uniti. Previste anche riduzioni sui trasporti pubblici, ma non fermeranno completamente il traffico urbano di autobus e metro.

image

Francia, risalgono i contagi

In Francia il numero dei contagi è in risalita, i nuovi positivi sono stati nelle ultime 24 ore 23.608. Sale anche il numero dei morti con 656 decessi, contro i 403 di ieri. Nel Paese da dicembre vige un coprifuoco notturno tra le 20 e le 6, ulteriormente inasprito la scorsa settimana con lo stop alle 18. Stesso orario per la chiusura di negozi e le attività commerciali. Ciò non ha frenato la ministra dello Sport francese, Roxana Maracineanu, dall'annunciare stasera un progetto che consentirà la ripresa dell'attività sportiva nelle palestre e nei luoghi chiusi: arriveranno le "mascherine sportive" che consentiranno a chi le indossa di praticare attività al chiuso. La ministra conta di avere a disposizione le mascherine sportive "entro un mese".

Usa

Gli Stati Uniti per il terzo giorno registrano un lieve calo nei contagi: oltre 137.000 nuovi casi, per un totale superiore ai 24.07 milioni di positivi, secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University. Il totale dei contagi sale a quota 24.074.657, mentre i decessi sfondano quota 400 mila. Led dosi di vaccino somministrate sono 12.279.180, su un totale di almeno 31.161.075 dosi distribuite. 

Irlanda

L'Irlanda ha toccato il record di 93 morti nelle ultime ore. Il più alto numero di decessi giornalieri dall'inizio della pandemia. Il primo picco di morti è stato raggiunto il 20 aprile dello scorso anno, con 77 decessi in un solo giorno. E l'alto tasso di mortalità segue un forte aumento delle infezioni nei primi 10 giorni dell'anno, favoriso anche da un allentamento delle misure restrittive durante il periodo natalizio. 

Polonia

Ricoverato in ospedale a Varsavia il vice primo ministro polacco, Jacek Sasin: è  è stato positivo al Covid-19. La positività di Sasin è stata resa pubblica giovedì scorso. Sasin è già stato in quarantena in diverse occasioni.La polonia secondo gli ultimi dati ha registrato 4.800 nuovi casi, per un totale di circa 1.4 milioni, e oltre 33mila morti.

Israele

In Israele è iniziata oggi la vaccinazione dei 40enni. Nel Paese 2.2 (su 8.3) milioni di israeliani sono stati vaccinati, di cui 422.000 persone che hanno assunto entrambe le dosi. Oggi raggiunto un record, vaccinando 186.000 persone nel corso di 24 ore. Ma è emerso, secondo gli esperti, che la prima dose del vaccino Pfizer sarebbe meno efficace contro Covid-19 rispetto a quanto inizialmente indicato dall'azienda farmaceutica statunitense. Il coordinatore nazionale della strategia anti-coronavirus, Nachman Ash, lo ha detto alla radio militare. In una riunione al ministero della Salute, Ash ha anche detto di non essere certo che i vaccini possano proteggere dalle varianti del coronavirus. E spingerebbe per un'altra settimana e mezza di dure restrizioni.

Il governo israeliano ha comunque deciso l'estensione del lockdown anti-Covid di altri dieci giorni, fino al 31 gennaio. Obbligo per i viaggiatori che arrivano in Israele di presentare un tampone negativo al coronavirus effettuato entro le 72 ore precedenti al volo.

Russia

Secondo Rospotrebnadzor, l'associazione russa per la salute dei consumatori, il secondo candidato vaccino anti-Covid russo, noto come EpiVacCorona, si è dimostrato "efficace al 100%" nelle prime due fasi dei test clinici. La Russia ha iniziato a testare l'EpiVacCorona, che è stato sviluppato dal Vector Institute della Siberia, a novembre. In quel mese Mosca annunciava che il suo primo vaccino contro il nuovo coronavirus approvato, Sputnik V, era efficace al 92%.

Sri Lanka

Il ministro per le Donne e lo Sviluppo del bambino, Piyal Nishantha de Silva, è finito in ospedale dopo aver bevuto una presunta pozione "miracolosa" contro il nuovo coronavirus, preparata da un autoproclamato santone dello Sri Lanka. Il mese scorso un villaggio del centro dello Sri Lanka era stato preso d'assalto, nonostante le restrizioni sanitarie, da migliaia di persone per ottenere la pozione prodotta da Dhammika Bandara, falegname di mestiere, e santone per passione. 

Giappone

Gli ospedali regionali del Giappone sono sull'orlo del collasso.  Il Giappone ha segnalato lunedì più di 4.900 infezioni da coronavirus, con casi gravi che sono saliti al livello record di 973. In Giappone le infezioni sono raddoppiate nelle ultime sei settimane raggiungendo quota 338.000, secondo l'emittente pubblica NHK, e si registrano anche 4.623 morti. Anche qui sotto accusa la rapida diffusione di Covid-19 della variante britannica.

Seychelles

Il ministro del Turismo delle Seychelles, Sylvestre Radegonde, ha annunciato la riapertura dell'Arcipelago a tutti i turisti, ma devono essere vaccinati. Il via libera da marzo in poi. Per passare le vacanze su una delle 115 isole nell'Oceano indiano non si dovrà più restare in quarantena per 14 giorni, ma basterà presentare un certificato di vaccinazione e un test del coronavirus negativo. Da marzo infatti il governo dell'arcipelago spera che per quella data sarà stato vaccinato il 70% della popolazione delle Seychelles e sarà raggiunta l'immunità di gregge.