Un centro per tamponi molecolari a Londra (Ansa)
Un centro per tamponi molecolari a Londra (Ansa)

Londra, 27 ottobre 2021 - La Gran Bretagna conta altri 207 morti. E' l'ultimo bilancio giornaliero sulla situazione Covid-19 Oltremanica. Ieri le vittime conteggiate erano 263, numero consistente che però poteva essere 'appesantito' da un ritardo nei conteggi del finesettimana. Oggi, esaurito quell'effetto, la cifra supera comunque quota 200 e suona come un nuovo campanello di allarme per il governo britannico, sempre fermo nella decisione di non tornare a nuove restrizioni. 

Covid, il bollettino di oggi in Italia 

Nuovi casi 

In Gran Bretagna nelle ultime 24 ore sono stati registrati 43.941 nuovi casi di Covid: un balzo di oltre 3mila in più rispetto a ieri. E' il secondo giorno di fila che viene superata quota 40mila, dopo i due giorni di stallo seguiti a quasi due settimane in cui si è sfondato anche il picco di 50mila. 

Russia, 1123 nuovi morti 

Ricoveri 

Il trend settimanale dei nuovi positivi resta comunque in leggera diminuzione, mentre si conferma sotto la soglia di guardia il totale dei ricoveri in ospedale: in aumento, da 8600 a 8800 circa, ma in proporzione lontana rispetto alle infezioni complessive (se paragonata ai picchi di 39.000 registrati all'epoca delle precedenti ondate della pandemia). Merito della campagna vaccinale che ha raggiunto nel Regno Unito oltre l'80% della popolazione con più di 12 anni.  

Quanto costa il piano B

Nella linea di Boris Johnson che punta esclusivamente su vaccini e tamponi e non vuole ricorrere al cosiddetto piano B (ritorno delle misure contenitive come mascherine e smart working) potrebbe pesare anche la valutazione dell'impatto economico che il piano avrebbe sulle casse del Paese. In due documenti governativi trapelati sui media inglesi si calcola la spesa che comporterebbe il ritorno al lavoro da remoto in 18 miliardi di sterline.