Covid, l'andamento giornaliero delle vittime nel regno Unito (fonte: governo Uk)
Covid, l'andamento giornaliero delle vittime nel regno Unito (fonte: governo Uk)

Roma, 2 novembre 2021 - I morti per Covid nel Regno Unito sfiorano oggi quota 300 (sono 293). Lo dice l'ultimo bollettino del governo britannico che evidenzia una tendenza settimanale nei decessi in crescita (+149 rispetto alla settimana precedente). Aumentano anche i ricoveri: 1002 oggi (ieri 1049) negli ultimi sette giorni 176 in più rispetto alla settimana del 20-26 ottobre. A far ben sperare è la diminuzione settimanale dei nuovi casi (-10.4%): oggi sono oggi 33,865, ieri erano 40.077. Positivo anche il dato secondo cui la nuova variante AY.4.2, isolata in Gran Bretagna, potrebbe non essere più contagiosa della variante Delta, oggi dominante in tutto il mondo. 

Covid in Italia: il bollettino con i contagi del 2 novembre

​L'Olanda torna alle mascherine 

I Paesi Bassi tornano alle restrizioni, come il distanziamento di 1,5 metri e l'utilizzo delle mascherine in tutti i luoghi pubblici, nei negozi, nelle stazioni e negli ospedali. Misure abolite solo un mese fa. Da allora i casi sono aumentati raggiungendo un livello di rischio definito dal governo "grave". Lo ha annunciato il premier Mark Rutte. L'obbligo di presentare il pass sanitario sarà esteso a luoghi come musei, palestre terrazze dei ristoranti.  "Tutto dipende dal vostro comportamento", ha detto ancora Rutte, ricordando che nell'ultima settimana le infezioni sono aumentate del 39% nell'ultima settimana. Anche i ricoveri per Covid sono aumentati del 50% tornando a livelli non registrati dallo scorso maggio, tanto che molti ospedali sono stati costretti a cancellare centinaia di interventi. Nell'ultima settimana si sono registrati 102 decessi per Covid. Mentre circa il 20% della popolazione over 12 anni è non vaccinata.

Italia, Speranza: "Valutiamo proroga stato di emergenza"

Romania e Bulgaria

Se la Gran Bretagna continua a destare l'attenzione, in Europa a preoccupare sono i Paesi dell'Est. In Russia il conto dei morti continua la sua cavalcata (1.178 oggi). Settecento i decessi in Ucraina, stato con 42 milioni di abitanti. In Bulgaria, dove gli abitanti sono appena 7 milioni, sono stati registrati 310 (dato simile a quello del Regno Unito dove gli abitanti sono 65 milioni). In Romania (19 milioni di abitanti) le vittime sono state 322 in 24 ore. Record in Grecia (10 milioni di abitanti) con 6.700 contagi nell'ultima giornata.

Rischio zona gialla in Italia, ecco dove