New Delhi, 1 maggio 2021 - Incubo in India, dove si registra una nuova accelerazione della devastante ondata di Covid: sono più di 400.000 i nuovi casi registrati nelle 24 ore. Le nuove infezioni sono state 401.993 e i decessi legati alla malattia sono più di 3.500 nell'ultimo giorno. Il totale dei contagi accertati nel Paese è di 19,1 milioni. A New Delhi si è registrato un nuovo drammatico record di morti per Covid: 412 decessi, un livello mai raggiunto in un solo giorno. La capitale corre ai ripari e prolunga il lockdown (che sarebbe dovuto terminare lunedì prossimo) di una settimana.

Le autorità indiane hanno abbassato la guardia nella prima parte dell'anno dopo il crollo dei contagi, revocando le restrizioni alla maggior parte delle attività e consentendo lo svolgimento di raduni di massa, sia religiosi sia politici. Meno di due mesi il ministro della Sanità ha annunciato che l'India era "alla fine" della pandemia e New Delhi ha inviato milioni di vaccini all'estero.

Gli aiuti partiti dall'Italia

Chi vieta gli ingressi dall'India

Dopo la Gran Bretagna, anche gli Usa hanno inviato a New Delhi i primi aiuti: 400 bombole di ossigeno, attrezzature ospedaliere e un milione di test rapidi. Ma allo stesso tempo, l'amministrazione di Joe Biden, così come aveva fatto il suo predecessore Donald Trump con Paesi come la Cina e il Brasile, ha deciso di vietare gli ingressi dall'India dal 4 maggio. La Casa Bianca ha così accolto le raccomandazioni dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc). L'Australia ha bloccato il voli dal Paese asiatico fino al 15 maggio e il Pakistan ha annunciato una riduzione dell'80% degli arrivi. L'Italia aveva chiuso le porte già alcuni giorni fa.

image

L'incendio in ospedale

Tragedia nella tragedia in queste ore: almeno 18 persone, tra cui 16 pazienti, sono morte in un incendio scoppiato in un ospedale Covid. Secondo quanto riferito, le fiamme sono divampate nell'ospedale privato Patel Welfare, nello stato occidentale del Gujarat. "Sulla base delle informazioni che abbiamo, possiamo dire che 16 pazienti e due membri del personale sanitario sono morti nell'incendio - ha riferito il capo della polizia locale, Rajendrasinh Chudasama -. Altri 32 pazienti sono stati salvati dal personale dell'ospedale e trasferiti nelle strutture civili". L'incendio - il quinto in poche settimane in un ospedale - sarebbe stato provocato da un corto circuito nell'unità di terapia intensiva.

Sputnik

Nel frattempo, l'India ha ricevuto oggi un primo lotto da 150 mila dosi del vaccino russo Sputnik V. Nelle prossime settimane è previsto l'arrivo di altre tre milioni di dosi. L'autorità di New Delhi ha approvato il siero di Mosca lo scorso 13 aprile, diventano il sessantesimo Paese a dare il via libera allo Sputnik. 

Brasile, altri 2.600 morti

La situazione resta dramattica anche in Brasile, dove ci sono stati 2.595 morti e 68.333 contagi nelle ultime 24 ore. Il bilancio totale sale a 403.781 vittime a fronte di 14.659.011 casi accertati dall'inizio della pandemia. L'alto numero di contagi e di vittime di Covid-19 in Brasile non diminuirà "almeno fino ad agosto", secondo l'infettivologo Julio Croda, ricercatore della Fondazione Oswaldo Cruz (Fiocruz). "Giugno, luglio e agosto saranno mesi complicati perchè il virus circola più facilmente in inverno, specialmente nel sud e nel sud-est, che sono anche le regioni più popolose", ha detto lo specialista a Cnn Brasil.