Kit di test rapido covid-19 per educatori dell'asilo nido (Ansa)
Kit di test rapido covid-19 per educatori dell'asilo nido (Ansa)

Berlino, 17 febbraio 2021 - Test lasciapassare anti Covid fai-da-te per tornare a una vita normale. È il tema su cui si discute da un po' in Germania, e che ieri il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha rilanciato alla Redaktionsnetzwerk Deutschland annunciando che, vista l'estesa presenza sul mercato di tamponi antigenici veloci per il Coronavirus, "Dal primo marzo tutti i cittadini potranno essere testati con test rapidi antigienici da personale qualificato gratuitamente".

Secondo il ministro i comuni si dovranno organizzare con centri specifici per fare i tamponi veloci, o incaricare le farmacie, con fondi garantiti dal governo federale. I "Schnelltests" in Germania sono già utilizzati nelle case di cura, negli ospedali, nelle scuole, ma sempre con personale sanitario qualificato. Ora la strategia anti Covid tedesca prevede di facilitare i passaggi e arrivare a test-fai-da-te, da fare da soli senza personale qualificato quindi, sicuri e semplici a tal punto da permettere a chiunque, se negativo, di uscire e recarsi in vari luoghi, dalla scuola al mercato, dal cinema al museo, senza problemi o rischi. (nella foto kit di test rapido covid-19 utilizzati dagli educatori dell'asilo nido dall'inizio del mese per testarsi a casa due volte a settimana).

Il ministro frena perchè la proposta di test lasciapassare potrebbe essere discussa nella prossima riunione del gabinetto lunedì prossimo, ma non nega l'ipotesi: "La domanda se dopo un test negativo si possa avere accesso a un evento va rivolta agli organizzatori", ha risposto Spahn a un giornalista che chiedeva se in Germania in futuro un tampone o un test rapido negativo possa dare l'accesso a piscine, musei e altri luoghi pubblici.