12 gen 2022

Belgio verso stop corsie preferenziali per pazienti Covid. Germania, record nuovi positivi

Francia: gli scienziati spingono per introdurre l'obbligo vaccinale. Johnson si scusa per il party a Downing Street durante il lockdown

Roma, 12 gennaio 2022 - La Germania ha registrato un nuovo record di 80.430 casi di Covid nelle ultime 24 ore. Alto anche il numero dei decessi, che sono 384. Negli ultimi giorni i contagi confermati erano risultati ridotti ma a fronte di dati ritenuti incompleti per il minor numero di test effettuati. L'incidenza è salita a 407,5 casi per 100mila abitanti su base settimanale, rispetto al precedente rilevamento di 387,9 casi. 

Approfondisci:

Paese bloccato, ricoveri gonfiati. Ecco perché serve il modello spagnolo

Il nuovo cancelliere tedesco Olaf Scholz aveva annunciato di voler introdurre l'obbligo del vaccino anti Covid "all'inizio di febbraio o marzo", ma appare sempre più difficile che possa rispettare la scadenza. Malgrado la maggior parte dei partiti in Parlamento siano d'accordo sul principio, al momento non è stato presentato un progetto di legge del governo. All'interno della coalizione non sembra infatti esservi pieno consenso in materia fra i due partiti di sinistra (socialdemocratici e verdi) e i liberali. I tre partiti dell'esecutivo suggeriscono che le proposte vengano presentate da singoli o gruppi di deputati, invece di un progetto di legge governativo, in modo da permettere un libero dibattito in parlamento. I cristiani democratici (Cdu/Csu) all'opposizione sono d'accordo sull'obbligo ma ritengono che sia il governo a dover presentare il suo progetto.

Covid, Fauci: "Alla fine la variante Omicron troverà tutti"

Belgio

In previsione di un0impennata di casi il Belgio si prepara a escludere i pazienti Covid da corsie preferenziali per il ricovero. Lo prevede un piano ad hoc formulato dal Servizio pubblico federale per la salute (Sfb Santé) se la variante Omicron dovesse portare anche nel Paese del Benelux un'ondata senza precedenti. "C'è un consenso per cui in una fase d'urgenza di livello 3 le cure per il Covid non saranno più prioritarie rispetto a quelle" per altri tipi di patologie, ha spiegato ai media belgi Marcel Van der Auwera, che presiede la commissione che si occupa del Pronto soccorso federale.

Francia

In Francia i "contagi reali" potrebbero essere tra i 500 mila e il milione, secondo il ministro della Salute Olivier Veran. "Quando la variante Omicron fa registrare 370 mila contagi al giorno si può ritenere che non si è nella realtà tanto lontani dal milione di casi, forse un po' meno perché facciamo tantissimi test, ma probabilmente più di 500 mila casi ci sono". Secondo il ministro "è ormai certo che le misure tradizionali non hanno impatto su una variante così contagiosa". "Non lasceremo circolare Omicron" ha concluso. 

E anche a Parigi si parla di obbligo vaccinale, con l'Academie nationale de medecine, un istituto di ricerca scientifica fondato addirittura nel XIX secolo, che esorta il governo al "grande passo". In attesa che il pass sanitario si trasformi in un pass vaccinale (sostanzialmente l'equivalente del 'super green pass'), l'organismo ritiene che sia il momento giusto per parlare "in modo chiaro e sincero" di "obbligo di vaccinazione", un obbligo "non mascherato, esattamente come gli altri obblighi di vaccinazione attualmente in vigore". 

Gran Bretagna

La Gran Bretagna invece è alle prese con il cosiddetto 'party-gate', ovvero un incontro organizzato nel giardino di Downing Street nel maggio del 2020 quando il Regno Unito era ancora in lockdown e per il quale il premier Johnson si è scusato in Parlamento, insistendo che le regole non sarebbero state "tecnicamente violate", pur riconoscendo la rabbia del Paese. Johnson ha spiegato che lui effettivamente si recò in giardino per ringraziare i suoi collaboratori del lavoro svolto, che si trattenne per solo 25 minuti e poi rientrò all'interno, e che comunque era convinto si trattasse di lavoro stesso. Il leader dell'opposizione laburista Keir Starmer ha sfidato il premier a dimettersi dopo l'ammissione di responsabilità, definendo le scuse di Johnson "senza valore", accusandolo di aver mentito alla Camera e al popolo britannico, scatenandone la furia. 

Russia

Sono 745 i decessi provcati dal virus in Russia, mentre i contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 17.946.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?