Washington, 17 luglio 2021 - Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha detto che Facebook e altri social media stanno letteralmente "uccidendo persone" a causa della disinformazione e delle fake news sui vaccini anti-Covid che diffondono gli utenti attraverso queste piattaforme. Secondo Biden le piattaforme social non devono consentire la circolazione di tali false notizie.  "Uccidono la gente, l'unica pandemia che abbiamo è fra le persone non vaccinate", ha detto  Biden quando i giornalisti gli hanno chiesto quale era il suo messaggio ai social media che diffondono disinformazione sui vaccini e il covid-19, secondo quanto riferisce il sito The Hill.  Il 'Surgeon general' Vivek Murthy, portavoce del governo sulla salute pubblica, ha definito la disinformazione sula pandemia "una minaccia urgente". Secondo Murthy molti americani non si vogliono far vaccinare a causa delle bufale diffuse sui social.  La Casa Bianca chiede a Facebook e altre compagnie di social media di essere più aggressive nel rimuovere post "dannosi" sui vaccini, ha detto la portavoce Jen Psaki, citando come esempio una diceria diffusa su internet secondo la quale i vaccini causerebbero infertilità.

La replica di Facebook

"Non ci faremo distrarre da accuse che non sono supportate dai fatti", ha risposto a stretto giro di posta il portavoce di Facebook, Dani Lever, parlando con Abc News.  Biden aveva detto che Fb "sta uccidendo persone" lasciando circolare fake news sui vaccini anti-Covid. "I fatti sono - ha proseguito Lever - che più di 2 miliardi di persone hanno avuto accesso ad autorevoli informazioni sul Covid e sui vaccini su Facebook, più che in ogni altro posto su Internet. Oltre 3,3 milioni di statunitensi hanno anche usato il nostro tool per sapere dove e come ricevere il vaccino. I fatti - ha concluso il portavoce - dimostrano che Facebook sta aiutando a salvare vite, punto".