Persone in fila per un tampone a Sofia, capitale della Bulgaria
Persone in fila per un tampone a Sofia, capitale della Bulgaria

Roma, 28 ottobre 2021 - E' fuori controllo il Covid in Bulgaria, così come in tutta l'Europa dell'Est dove i contagi continuano a correre toccando record dopo record. Secondo i dati del National Coronavirus Information Portal riportati dal Guardian, nelle ultime 24 ore sono stati accertati 5.643 nuovi casi, che portano a 90.543 il numero dei casi attivi, dopo che ieri erano state segnalate 6.816 infezioni, un record assoluto. Il bollettino di oggi indica anche altri 154 decessi. Dall'inizio della pandemia sono 23.594 i morti riconducibili al Covid nel Paese, che ha quasi sette milioni di abitanti (solo la Lombardia, per dare un termine di paragone, ne ha 10 milioni). I dati riportati dal Guardian parlano anche di altri 902 ricoveri, quasi il 90% dei quali riguarda pazienti non vaccinati. In Bulgaria sono poco più di 2,8 milioni le dosi di vaccino somministrate sinora (la percentuale dei vaccinati con cliclo completo si attesta al 20%).

Covid, il caso Cuba con i 4 vaccini a subunità. "Funzionano, ecco i dati"

Covid, in Italia il virus rialza la testa: nuovi contagi + 43%. I dati Gimbe

Europa dell'Est

La situazione è drammatica in tutti Paesi dell'Europa dell'Est, che vedono impennarsi i nuovi casi ai livelli più alti dall'inizio della pandemia. È record in Polonia, mentre in Repubblica ceca i contagi sono raddoppiati in una settimana. Sale la preoccupazione anche in Ungheria, dove è stato introdotto l'obbligo vaccinale per i dipendenti statali, Paese finora restio a introdurre misure per limitare la diffusione del contagio. In Romania ieri si sono registrati quasi 15mila casi e 512 morti, per un Paese di 20 milioni di abitanti, con un tasso di vaccinazione al 30%.

Germania

Anche in Germania la situazione è complicata. Sono saliti a 28.037 i nuovi contagi da Coronavirus registrati in 24 ore. Una settimana fa i contagi quotidiani erano a 16.077. L'incidenza per 100mila abitanti su 7 giorni, rende noto il Robert Koch Institut, sale pertanto a 130,2 dal 118,0 di ieri. Una settimana fa era a 85,0. I decessi delle ultime 24 ore sono stati 126, contro i 67 di una settimana fa. 

Russia

Il Covid vola anche in Russia, che ha visto un picco di casi di Covid-19 nelle ultime sei settimane e l'aumento è stato del 13,6% in più la scorsa settimana rispetto alla settimana precedente. Lo ha dichiarato nella tarda serata di ieri il vice primo ministro russo Tatyana Golikova, evidenziando coi numeri la gravissima emergenza sanitaria che il paese sta attraversando. "Nelle ultime sei settimane - ha detto la Golikova in un incontro sulla vaccinazione di massa con i funzionari regionali - la Federazione Russa ha visto un aumento delle nuove infezioni da coronavirus. Secondo i risultati della scorsa settimana, il tasso di incidenza è stato di 172,1 per 100mila abitanti. È il 13,6% in più rispetto alla settimana precedente". Fino ad oggi, in Russia sono stati confermati 8.352.601 casi di coronavirus, con 7.242.735 pazienti tornati negativi, anche se una parte non indifferente di questi ha riportato "strascichi" importanti dell'infezione. Gli ultimi dati della Russia indicano inoltre 233.898 vittime dalla comparsa del morbo, il bilancio più alto in Europa e il quinto a livello mondiale alle spalle di Stati Uniti, Brasile, India e Messico. 

Leggi anche:

Covid: bollettino e contagi in Italia del 27 ottobre. Dati Coronavirus dalle regioni