Roma, 26 marzo 2020 - Non si arresta la pandemia di Coronavirus Covid-19 nel mondo. I contagi in tutto il mondo hanno superato la soglia dei 500.000. Lo rileva l'istituto americano Johns Hopkins, secondo cui i casi accertati sono oltre 510.000. Il numero delle vittime è vicino a 23.000.

Un barlume di speranza lo intravede l'Oms che spiega come in Europa ci siano "segnali incoraggianti" nella lotta all'infezione. I dati europei però restano da allarme rosso. Con almeno 258.068 casi, tra cui 14.640 morti, l'Europa è il continente più colpito dalla pandemia, davanti all'Asia, luogo iniziale del contagio. Quasi 600 morti in Gran Bretagna, 1.696 in Francia. In Portogallo decessi aumentati del 40%. Ma è la Spagna in emergenza totale, con un'impennata di casi ancora più verticale rispetto all'Italia.

Notizie poco confortanti dagli Stati Uniti, dove sono stati superati i 1.000 morti. In Corea del Sud i nuovi casi aumentano, ma a crescere sono quelli importati dall'estero. Altro giorno a 'zero' contagi interni in Cina che chiude le frontiere agli stranieri muniti di visto. In Australia tanti italiani non riescono a rimpatriare. Molti di loro, sono stati licenziati per la chiusura delle attività dove lavoravano. La Russia, intanto, vara un lockdown 'all'italiana' per Mosca. Intanto, arriva l'allarme dell'Unicef per l'eventuale interruzione, in alcune aree, della campagna di vaccinazione preventiva di massa. Secondo una stima sarebbero 22 i Paesi non ancora toccati dalla pandemia. Oggi in apertura del G20 otto Paesi (Russia, Cina, Siria, Iran, Corea del Nord, Venezuela, Nicaragua e Cuba) hanno chiesto alle Nazioni Unite un impegno per togliere "subito e completamente" le sanzioni imposte da Europa e Stati Uniti. Mentre la Francia dà l'ok all'uso dell clorochina "sotto stretto con trollo medico".

Spagna: situazione drammatica

Quasi diecimila nuovi casi nelle ultime 24 ore, altri 655 morti, il che porta a oltre 4 mila le vittime in totale. In Spagna la situazione è drammatica: i contagi ieri erano 47.610, oggi sono 56.188. Le vittime passano da 3.434 a 4.089. E' l'ultimo bilancio del ministero della Salute riportato da El Pais. Secondo Gonzalez Pons (eurodeputato Ppe), nel paese iberico "è l'inferno, la gente muore sola". Rinviato Gp di Jerez de La Frontera di Motogp in programma il 3 maggio. Il ministro della Sanità Salvador Illa ha dichiarato oggi che la Spagna potrebbe avvicinarsi al "picco della curva". L'aumento medio giornaliero dei casi segnalati nel periodo tra il 28 febbraio e il 16 marzo è stato di circa il 40%, mentre nel periodo dal 17 al 24 marzo l'incremento medio è stato di circa il 20%.

Telefonata Putin-Macron

I presidenti di Russia e Francia, Vladimir Putin ed Emmanuel Macron si sono sentiti telefonicamente perima del G20. Macron e Putin "hanno confermato l'intenzione di proseguire gli sforzi coordinati per il ritorno in patria dei cittadini dei due Paesi, nonché di garantire le condizioni per il trasporto di medicinali e attrezzature".

Gran Bretagna: 578 decessi

La Gran Bretagna ha registrato per la prima volta più di 100 morti per coronavirus in un giorno: nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 115. Il totale
dei morti è a 578. I casi di contagio confermati sono invece 11.658 con un aumento di oltre 2 mila nelle ultime 24 ore. Tossire intenzionalmente verso forze dell'ordine e soccorritori sarà considerato come un'aggressione a pubblico ufficiale, punibile fino a due anni di carcere. Boris Johnson ha annunciato i sussidi anche per gli autonomi. Il principe Carlo, positivo, ha ringraziato per gli auguri ed il sostegno. 

Germania: balzo dei contagi

Balzo dei contagi anche in Germania: cinquemila casi in più in ventiquattr'ore: lo segnala il Robert Koch Institut (Rki), il maggiore centro epidemiologico tedesco, secondo cui il numero totale delle infezioni è di 36.508, mentre il bilancio delle vittime è cresciuto di 50 a 198. Ben più altro il conteggio della Zeit on line, che incrocia i dati dello stesso Rki con quelli che via via arrivano dai Laender, anche quelli segnalati sui social network e indicati dagli ospedali: 41.255 contagi e 224 vittime. Ieri sera il bilancio era di circa 37 mila infezioni. "Siamo alla quiete prima della tempesta", ha detto il ministro tedesco alla Sanita', Jens Spahn. La Germania ha aumentato a 500mila a settimana i test. In serata nuovi dati: sono saliti a 43.646 i casi positivi segnalati dall'Hopkins University, secondo la quale il bilancio delle vittime è di 239.

In Francia 365 morti in un giorno

Nelle ultime 24 ore in Francia 365 persone sono morte mentre altre 3.922 sono state contagiate. Il totale è di 1.696 morti, di cui una 16enne nell'Ile-de-France, di 29.155 casi, di questi 3.375 ricoverati in terapia intensiva. E' l'ultimo bilancio fornito dal direttore generale del ministero della Salute, Je'rome Salomon.

Usa: coprifuoco a Miami

Sfondata in Usa la quota dei 1.000 morti per Covid-2019. Le vittime sono 1.031. Salgono a 68.572 i casi positivi. Situazione particolarmente critica nello Stato di New York dove si registra una nuova impennata di positivi: oltre 30mila, poco meno della metà di quelli di tutto il Paese. I morti sono 285, di cui 192 nella Grande Mela. Fosca la previsione dei sindaco Bill de Blasio: "La metà dei cittadini di New York sarà contagiata". Intanto i numeri sono drammatici: New York galoppa verso i 40 mila casi di coronavirus accertati. Secondo gli ultimi dati diffusi dal governatore Andrew Cuomo, sono 37.258, oltre 7.000 in più in meno di 24 ore. Il bilancio delle vittime è salito a 385, circa 100 più in poche ore.

Nella notte italiana, il Senato degli Stati Uniti ha approvato all'unanimità lo "storico" piano da 2.000 miliardi di dollari per sostenere la più grande economia del mondo, asfissiata dalla pandemia. Il testo passa ora alla Camera. Domani scatta il coprifuoco notturno a Miami. Hillary e Bill Clinton hanno mandato pizza per tutti i medici, infermieri ed altri addetti sanitari del St John's Riverside Hospital di New York. Rinviata la 500 Miglia di Indianapolis dal 24 maggio al 23 agosto.

image

Russia: lockdown a Mosca

La Russia serra le fila contro il Covid-19. Dopo aver decretato lo stop di una settimana a ogni attività (con stipendi pagati comunque ai lavoratori), il Cremlino ha deciso di fermare fino al 27 marzo tutti i voli internazionali per arginare il contagio. E a Mosca  tutti i negozi, tranne gli alimentari e le farmacie, dovranno chiudere tra il 28 di marzo e il 5 aprile, ovvero la settimana di 'vacanza' nazionale decretata da Vladimir Putin per combattere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il sindaco della capitale Serghei Sobyanin sul suo sito. La misura colpisce anche bar e ristoranti - tranne la consegna a domicilio - e i principali parchi di Mosca.

Australia

E' complessa e incerta la situazione dei giovani italiani con visto temporeaneo bloccati in Australia. Molti di loro hanno perso il lavoro, specie nel settore della ristorazione. Rientrano nel milione e mezzo di persone licenziate a causa delle  chiusure di innumerevoli aziende. Al momento sono senza accesso alle coperture di sicurezza sociale, come il sussidio di disoccupazione. Stanno cercando di rimpatriare, ma i voli sono per molti di loro inaccessibili. Dall'Ambasciata d'Italia a Canberra fanno sapere che "al momento non sono previsti voli speciali di rientro verso l'Italia dall'Australia", ma che è in atto un costante lavoro per tenere aperte le tratte attualmente disponibili e a prezzi abbordabili. Fonti dell'ambasciata, citate oggi dai bisettimanali in lingua italiana Il Globo di Melbourne e La Fiamma di Sydney, informano tuttavia che fino al 15 aprile la Qatar Airways, che continua a operare regolarmente dall'Australia e ha posti disponibili in economy, ha messo a disposizione dei viaggiatori di rientro uno sconto del 10%. 

Cina

image

Ancora nessun caso 'interno' in Cina. Sono 67 i nuovi contagiati, tutti importati, mentre si registrano sei nuove vittime nella provincia dell'Hubei, l'epicentro della pandemia. I contagi di ritorno sono saliti così a quota a 541. Le infezioni totali sono aumentate fino a 81.285 e i morti a 3.287, mentre ammontano a 74.051 i pazienti dimessi dagli ospedali, per una tasso di guarigione ancora rafforzato, fino al 91,1%. A Shanghai riaprno 200 cinema. Tagliati drasticamente i voli internazionali.

News dal mondo

L'Iran ha registrato nelle ultime 24 ore 2.389 nuovi casi di coronavirus e altri 157 decessi, che portano a 29.406 il numero complessivo dei contagi e a 2.234 quello dei morti. I pazienti in gravi condizioni sono 2.746. Aumentano, seppur, di poco, i nuovi contagiati in Corea del Sud. Sono saliti a 104 (100 il giorno precedente), ma il dato più significativo è che di questi 57 sono importat,i tra i 30 rilevati negli aeroporti e i 27 segnalati dai governi locali. Il totale dei casi nel paese è di 9.241, mentre i morti sono saliti a 132. A Singapore 73 nuovi casi (record giornaliero): 631 il totale. In Svizzera i casi confermati sono 10.714, con 1.002 nuovi contagi e 161 morti. Nei Paesi Bassi 78 morti, 434 nuovi contagi per un totale di 7.431. In quarantena re e regina della Malaysia. Il Giappone ferma gli ingressi da 21 Paesi dell'Ue. In Cile superati i 1.300 casi.

FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19

La mappa live dei contagi