Washington, 28 settembre 2020 - Il mondo ha raggiunto la cifra psicologica del milione di morti per Coronavirus: alle 00.30 di oggi - stando a France Press - le vittime accertate erano 1.000.009. Gli Usa restano il Paese con il più alto numero di morti (204.743) seguiti da Brasile, India (che intanto ha superato i 6 milioni di casi) Messico e Gran Bretagna. "E' un numero impressionante e purtroppo ancora in crescita", commenta il ministro della Salute Roberto Speranza. Nei giorni scorsi l'Oms ha avvertito che senza un'azione collettiva a livello globale, è "molto probabile" che si arrivi a due milioni di morti. Quanto alle infezioni, sono più di 33 milioni i casi di coronavirus a livello mondiale, secondo i dati della Johns Hopkins University, che aggiorna a 33.078.537 il numero dei contagi. Cresce l'allarme anche in Europa, in particolare in Francia dove il 32% dei focolai si registra in scuole e università.

Coronavirus, bollettino Italia: i contagi del 28 settembre

"Meno morti Covid con più vaccinati influenza". Gimbe: "Rischio carenza dosi in farmacia"

Francia, cresce il tasso di positività

Dopo aver superato quota 16.000 contagi quotidiani ed essere sceso poi a 15.797 e 14.412, scende a 4.070 casi il numero dei nuovi positivi in Francia nelle ultime 24 ore ma la cifra - molto più bassa dei giorni scorsi, dove è sempre stata superiore a 12mila - è dovuta alla difficoltà di afflusso dei dati da tutto il paese durante il fine settimana. A titolo comparativo, il lunedì di una settimana fa - dopo aver superato quota 10.000 - furono registrati 5.298 nuovi casi. Continua, invece, a salire il tasso di positività dei test, che stasera è del 7,5% contro il 7,4% di ieri. Oltre 81 i morti registrati da ieri, per un totale di vittime di 31.808.

Coronavirus Francia, ristoranti all'aperto transennati a Marsiglia (Ansa)

Spagna prima in Europa per contagi

Con un totale di contagi da inizio pandemia salito a quota 716.481, la più alta in Europa, la Spagna valuta nuovi provvedimenti. Nella capitale Madrid, da giorni in conflitto con il governo e ieri teatro di proteste contro le restrizioni antivirus, dalla mezzanotte nuove aree, con milioni di cittadini, sono state sottoposte al divieto di movimento se non per motivi di lavoro, di studio o cure mediche, una misura comunque più blanda di quanto richiesto dal governo. Lo riporta l'agenzia Efe. Da oggi si raccomanda a "tutta la popolazione", che risieda o meno in zone a rischio, di "evitare spostamenti inutili", e non è escluso un intervento del governo.

Germania, Merkel preoccupata

E' molto preoccupata dell'aumento dei contagi da Covid, in Germania e in Europa, Angela Merkel. A un convegno del Cdu, la cancelliera ha affermato che la Germania deve fare di tutto per evitare che continui un aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, altrimenti a Natale avrà i numeri della Francia. Inoltre la cancelliera ha espresso dubbi sulla gestione berlinese della pandemia, dove i numeri stanno aumentando: "A Berlino deve succedere qualcosa", ha affermato.  Secondo la Merkel la Germania potrebbe finire per avere 19.200 nuovi casi di coronavirus al giorno, se andasse avanti il trend attuale. "Se continua così, con questa tendenza, avremo 19.200 contagi al giorno. È come negli altri Paesi", ha avvertito in videoconferenza, come citato dal quotidiano Bild.

Gran Bretagna, supermulte e app

In Gran Bretagna sono stati registrati nelle ultime 24 ore 4.044 nuovi casi, in calo per il terzo giorno consecutivo, ma anche in questo caso incide la riduzione del numero dei tamponi nel weekend. I decessi sono stati 13, anche questo numero in diminuzione rispetto ai giorni precedenti. Nel Paese sono in vigore le nuove linee guida che prevedono super multe fino a 10.000 sterline per chi viola l'isolamento precauzionale obbligatorio. Si pensa anche a "un lockdown dei contatti sociali" (pub e ristornati inclusi) di due settimane esteso a gran parte dell'Inghilterra, e forse anche a Londra. Intanto l'app lanciata il 24 settembre per il tracciamento del coronavirus ha superato i 10 milioni di download in pochi giorni: solo il primo giorno è stata scaricata da 6 milioni di utenti, per raggiungere la stessa cifra l'app italiana Immuni ci ha messo 3 mesi. Secondo i media inglesi, però, l'app ha avuto inizialmente dei problemi poiché solo 60mila cittadini ogni giorno potevano caricare il risultato al loro test. Poi, il guasto al sistema è stato risolto, come ha spiegato un portavoce del Servizio sanitario nazionale. Lanciata giovedì scorso dopo tanti ritardi l'app valida per l'Inghilterra e il Galles si basa sull'infratsruttura tecnologica di Apple e Google esattamente come l'italiana Immuni.

Grecia, positivi in crociera

Una decina di membri dell'equipaggio della nave da crociera "Mein Schiff 6", ancorata al largo dell'isola greca di Milos, sono risultati positivi al coronavirus.  La nave´- la prima ad attraccare in Grecia dopo la fine del lockdown - era diretta al porto ateiese del Pireo, ma attende istruzioni dalle autorità sanitarie greche. Il Mein Schiff 6, battente bandiera maltese e gestito dal gigante dei viaggi tedesco Tui, con 922 passeggeri a bordo, è attualmente ormeggiato al largo dell'isola Egea di Milos.  I risultati positivi sono emersi dopo i test su 150 tra i 666 membri dell'equipaggio. "Si tratta di personale addetto all'assistenza - ha detto una portavoce della Guardia costiera - Sono stati isolati a bordo e siamo in attesa di istruzioni dal ministero della Salute sulla destinazione della nave". La nave da crociera era partita ieri sera dal porto di Iraklio, a Creta, ed era diretta al Pireo, e i passeggeri avevano dovuto presentare all'imbarco un certificato di buona salute ottenuto subito prima della partenza.

Brasile, molti morti (ma spiagge piene)

Il numero di morti per coronavirus in Brasile ha raggiunto 141.783, mentre sono stati registrati finora 4.732.568 contagiati, dopo un weekend di alte temperature con spiagge affollate a Rio de Janeiro e San Paolo. In 24 ore, sono stati registrati 335 morti e 13.800 nuovi casi. La media dei decessi è stata di 697 negli ultimi 7 giorni, il che indica una diminuzione del 7% a livello nazionale. Aumenti della media dei decessi sono stati osservati a Rio de Janeiro e Amazonas, due stati in cui la situazione mostra segni di peggioramento, oltre a Minas Gerais, Bahia, Roraima e Amapá. Rio de Janeiro, lo stato brasiliano più visitato da turisti stranieri, ha registrato ieri 39,2 gradi centigradi, con le spiagge piene di persone che, per la maggior parte, non rispettavano il distanziamento sociale né indossavano mascherine. 

Russia sopra gli 8mila casi

In Russia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 8.135 casi di coronavirus, il dato più alto dallo scorso 16 giugno. In tutto i contagi sono saliti così a 1.159.573. I morti sono stati invece 61, per un totale di 20.385. Gli aumenti maggiori si verificano a Mosca, dove da oggi i cittadini al di sopra dei 65 anni sono invitati (ma non obbligati) a restare in casa e alle aziende è stato chiesto di privilegiare lo smart-working ove possibile.

India, più di 6 milioni di casi

In India, il conteggio confermato di contagi da coronavirus ha superato nelle ultime 24 ore i sei milioni di casi, mantenendo il Paese secondo solo agli Stati Uniti per numero di contagi segnalati dall'inizio della pandemia.  Oggi il ministero della Salute ha annunciato 82.170 nuovi casi di coronavirus, portando il conteggio complessivo a 6.074.703. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati anche 1.039 decessi, portando il bilancio ufficiale delle vittime fino a 95.542 dall'inizio della pandemia.

Per produrre il vaccino anti-Covid verranno uccisi 500mila squali?