Marsiglia, reparto covid (Ansa)
Marsiglia, reparto covid (Ansa)

Roma, 11 settembre 2020 - Sono più di 28 milioni i contagi da Covid-19 nel mondo. Lo rende noto la Johns Hopkins University, aggiornando a 28.161.373 il totale dei casi. E' invece salito a 909.479 il totale delle vittime per complicanze legate all'infezione da Coronavirus.  Gli Stati Uniti risultano il Paese più colpito con 6.417.186 contagiati e con 192.381 vittime. Per contagi seguono India, Brasile e Russia. Nel frattempo, primo caso di positività per un capo dicastero della Curia vaticana. Il cardinale filippino Luis Antonio Tagle è "risultato positivo al Covid-19", spiega all'Ansa il direttore della Sala stampa vaticana Matteo Bruni. "Non presenta sintomi e resterà in isolamento fiduciario nelle Filippine, dove si trova". 

Molti Paesi stanno valutando l'opportunità di ridurre la durata della quarantena, compresa l'Italia. Infatti dalla scienza arrivano informazioni contrastanti sul periodo di incubazione del virus Sars-Cov-2 e, di conseguenza, anche sull'opportuna durata della quarantena. In Francia si pensa che bastino 7 giorni, e così oggi il premier Jean Castex ha annunciato che il limite per la quartantena passa da 14 a una settimana.

Il bollettino Covid del 12 settembre

Ma secondo altri esperti il tempo medio più opportuno sarebbe di 14 giorni, posizione sposata dall'Oms e adottata da gran parte dei Paesi, compresa l'Italia.
Martedì in Italia la questione sarà affrontata da una riunione del Comitato tecnico-scientifico, con la possibilità di ridurre la durata a una soglia prudenziale di 10 giorni, scelta meno drastica di quella francese. 

Coronavirus Italia, il bollettino dell'11 settembre

Francia, Castex: "Netto peggioramento"

Nelle ultime 24 ore 9.406 persone sono risultate positive in Francia. Il dato è in calo, rispetto ai 9.843 di ieri. Aumentano molto invece i decessi: 80 morti, per un totale di 30.893. Calano anche i nuovi ricoveri in ospedale, che sono stati 155 nelle ultime 24 ore contro i 352 di ieri. Giù la rianimazione, che ieri contava 54 pazienti e oggi solo 18.

Il primo ministro Jean Castex ha confermato che la Francia sta assistendo ad un "netto peggioramento" dell'andamento dell'epidemia. I dati dimostrano che "il virus non è diminuito di intensità". Il premier però ha annunciato che nel Paese la durata della quarantena, per chi è stato in contatto con persone contagiate dal coronavirus, sarà ridotta da 14 a 7 giorni. Castex ha assicurato che il governo francese vuole evitare un nuovo lockdown nazionale.

Il premier francese ha poi illustrato le nuove disposizioni: 42 i dipartimenti sono in allerta rossa, cioè dove il virus circola attivamente. "Questa classifica non comporta conseguenze automatiche ma permette al prefetto in coordinamento con le autorità sanitarie e i rappresentanti locali di adottare misure supplementari di riduzione dei rischi, in particolare sull'uso della mascherina,gli assembramenti negli spazi pubblici, i grandi eventi o gli orari di apertura di alcuni negozi". Inoltre Castex ha chiesto ai prefetti coinvolti di proporre "nuove misure complementari entro lunedì".

image

Restrizioni in arrivo per Marsiglia e Bordeaux ha annunciato il primo ministro francese. "Un aspetto particolare ci preoccupa: per la prima volta da molte settimane vediamo un chiaro aumento delle persone ricoverate". Le aree urbane di Bordeaux e Marsiglia, insieme al territorio d'Oltremare di Guadalupe, mostrano un "preoccupante sviluppo delle infezioni, specialmente tra i più anziani e un già alto tasso di ricoveri".

Gran Bretagna, aumentano i casi del +60%

Nel Regno Unito si registra un nuovo picco nel rimbalzo dei casi. Oltre 3000 contagi giornalieri registrati per la prima volta da fine maggio, 3539 secondo il conteggio delle ultime 24 ore. Il numero di morti è invece in calo: oggi sei, per un totale di 41.614 decessi ufficiali da inizio pandemia. Anche i test sono aumentati: oltre 220.000 nelle 24 ore, quasi 20 milioni in totale.

Il governo britannico ha quindi dichiarato di voler reintrodurre il Portogallo e di voler aggiungere l'Ungheria alla sua lista di Paesi di ritorno dai quali è obbligatorio sottoporsi a quarantena. Le nuove restrizioni, che richiedono l'auto-isolamento di tutti gli arrivi dai Paesi per 14 giorni, entreranno in vigore sabato. Intanto, nel paese si registra un "marcato aumento" dei casi di Coronavirus rispetto alla settimana scorsa, +60%: secondo le stime nella prima settimana di settembre sono stati individuati una media di 3.200 casi al giorno, rispetto ai 2.000 della settimana precedente, spiega l'Ufficio nazionale di statistica. Inoltre si constata un incremento dei casi tra i giovani, ma non tra gli over-50. In Inghilterra si stima, in base a questi dati, che 39.700 persone siano state positive tra il 30 agosto e il 5 settembre, 11mila di più rispetto alla previsione per la settimana precedente.  In tutta la Gran Bretagna il fattore R, che stabilisce il grado di trasmissione del Coronavirus, ha superato l'1

Spagna, oltre 12 mila casi

La Spagna registra un nuovo record: più di 12.000 nuovi casi. Il Paese Iberico è stato il primo paese dell'Europa occidentale a superare mezzo milione di casi questa settimana. Il totale fornito da Madrid è di 566.326 casi, aumentato di 12.183 positivi casi in più rispetto al rapporto pubblicato giovedì. Ma questi nuovi casi non sono stati tutti rilevati nelle ultime 24 ore, le Regioni, competenti in materia sanitaria, impiegano talvolta diversi giorni per inoltrare le informazioni allo Stato centrale. La mortalità è comunque bassa: negli ultimi sette giorni sono stati registrati 241 decessi (il totale da inizio poandemia è di 30.000 morti).

India, record mondiale 

In India sono stati registrati 96.551 nuovi casi nelle ultime 24 ore, portando a 4.562.414 il totale delle persone contagiate. Si tratta del numero più alto di contagi registrati in 24 ore in un singolo Stato dall'inizio della pandemia. Lo rende noto il ministero della Sanità di Nuova Delhi, che aggiorna a 76.271 le persone che hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione, 1.209 in più rispetto a ieri.  L'India è il secondo Paese più colpito dal Covid-19 al mondo dopo gli Stati Uniti, dove oltre in 6,39 milioni sono stati contagiati.

Trump: "Mai mentito sul Covid"

"Non ho mentito. Quello che ho detto è che non bisognava cadere nel panico". Donald Trump si è difeso così in un briefing alla Casa Bianca dall'accusa di aver nascosto la gravità del coronavirus, come rivelato nel libro di Bob Woodward. "La sua è una domanda sciagurata" ha attaccato il giornalista di Abc che gli aveva chiesto "perché ha mentito" agli americani. Trump poi ha rilanciato l'interrogativo sul perché Woodward non ha reso noto prima le sue rivelazioni. Negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore almeno 21.113 persone hanno contratto il coronavirus. Le nuove vittime sono invece 628. In totale negli Usa ci sono almeno 6.417.186 casi da inizio pandemia, e 192.381 morti a causa del virus.

image

Israele in lockdown

Il comitato ministeriale di Israele per il coronavirus ha proposto nella notte il lockdown del Paese a fronte del picco dei contagi delle ultime settimane. La decisione sarà convalidata dal governo domenica. Nella fase iniziale il lockdown durerà due settimane e riguarderà la festa di Rosh ha-Shanà (il Capodanno ebraico) ed il digiuno di Kippur. Se avrà l'effetto sperato, sarà poi allentato in forma molto graduale. I casi positivi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 4.038, l' 8,8% dei test effettuati.

Bosnia: 66 bimbi positivi a inizio scuola

Nella Republika Srpska (Rs, entità a maggioranza serba di Bosnia-Erzegovina) 66 bambini in età scolare e prescolare all'inizio dell'anno scolastico sono risultati positivi al test da Coronavirus. Lo ha confermato a Banja Luka il direttore dell'Istituto della salute pubblica Branislav Zeljkovic. Il bilancio delle ultime 24 ore nel Paese balcanico è di 290 nuovi contagi e sei decessi. Dei 21.353 casi complessivi di contagio da Covid-19 finora in Bosnia, sono 15.216 le persone guarite e 667 hanno perso la vita.

Svizzera, superata soglia 500 positivi al giorno

Ha superato la soglia dei 500 casi al giorno, il numero di nuovi contagi segnalati in Svizzera. Sono infatti salite a 528 le nuove infezioni da Covid-19 confermate nelle ultime 24 ore, contro le 405 di ieri e le 469 di mercoledì. Il totale delle infezioni confermate dallo scoppio dell'epidemia ha raggiunto 46.130, secondo il bollettino quotidiano dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). L'incidenza della malattia è di 539,9 casi ogni 100.000 abitanti. Il totale dei decessi è di 1.739, tre in più rispetto a ieri.

Ucraina, è record

In Ucraina si è registrato un record di 3.144 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Lo rende noto il Consiglio per la sicurezza nazionale.  E' stato quindi aggiornato a 148.756 il totale dei casia; 3.076 persone hanno perso la vita per complicanze legate al virus.

Russia: 5.504 nuovi casi

Nelle ultime 24 ore in Russia si sono registrati 5.504 nuovi casi e 102 persone sono morte a causa del morbo. Lo riferisce il centro operativo nazionale anticoronavirus. Stando ai dati ufficiali, dall'inizio dell'epidemia sono stati accertati 1.051.874 contagi e 18.365 decessi.

America Latina, oltre 8 milioni di contagi

L'America Latina ha superato quota 8 milioni di contagi, secondo i dati ufficiali. Il Brasile rimane il paese più colpito della regione, con quasi 4,2 milioni di casi e oltre 128.500 decessi. Seguono il Perù, la Colombia e il Messico

Brasile, altri 40mila casi

Il Brasile ha registrato ieri 40.557 nuovi e altri 983 morti: lo ha reso noto il ministero della Sanità. I nuovi dati portano il bilancio complessivo dei contagi a quota 4.238.446 e quello delle vittime a 129.522.