Coronavirus, boom di casi in Brasile: in strada con la mascherina (Ansa)
Coronavirus, boom di casi in Brasile: in strada con la mascherina (Ansa)

Roma, 8 agosto 2020 - L'allarme Coronavirus non si smorza. Anzi, a livello mondiale più di un Paese parla apertamente di 'seconda ondata' della pandemia. Stando ai conteggi della Johns Hopkins University, il bilancio dei morti provocati dal coronavirus a livello globale ha superato la soglia dei 720mila, mentre il numero complessivo dei contagi ha oltrepassato quota 19,3 milioni. I decessi nel mondo dall'inizio della pandemia sono per la prcisione 720.074 a fronte di 19.306.868 contagi. Finora sono guarite nel complesso 11.682.733 persone.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi, 8 agosto

In testa alla classifica dei Paesi infettati dal Coonavirus ci sono gli Stati Uniti con quasi 5 milioni di casi (in netta crescita: + 59mila nelle 24 ore). Continua ad aumentare anche il numero delle vittime: 1318 in un giorno, a complessive 161.097. ma il presidente Trump conserva l'ottimismo: Il vius sta scomparendo, assicura.

Intanto, i 158 passeggeri di un volo tra Nizza e Oslo, della compagnia scandinava SAS, dovranno osservare una quarantena di dieci giorni, poiché il loro aereo è atterrato nel momento stesso in cui la Norvegia ha messo la Francia nella zona "rossa". Secondo l'aeroporto di Oslo e di SAS, infatti, il volo SK4700 è atterrato a mezzanotte in punto, mentre secondo il sito FlightRaar24 il Boeing 737 è atterrato sulla pista di Oslo alla mezzanotte e un minuto, ovvero nove minuti prima del previsto. "Il passaggio nella zona rossa era a partire da mezzanotte inclusa, quindi devono fare una quarantena", ha spiegato ad AFP Elisabeth Johansen, consigliera del ministero della Salute norvegese. La Norvegia ha annunciato giovedì che stava riportando la Francia nella "zona rossa", così come la Svizzera, Monaco e la Repubblica Ceca. A causa della recrudescenza del Covid-19, i quattro paesi hanno nuovamente varcato la soglia di 20 nuovi casi ogni 100mila abitanti negli ultimi 14 giorni, un livello che Oslo ha fissato per stabilire le quarantene. Anche la Norvegia sta affrontando un aumento dei casi, con un tasso di incidenza di 7 nuovi casi su 100mila nelle ultime due settimane, un triplo, secondo i dati dell'Oms Europa.

Focus / Aumentano i contagi tra i giovani

Usa

Gli Stati Uniti si avviano rapidamente verso la soglia dei cinque milioni di casi di coronavirus. Secondo gli ultimi conteggi della Johns Hopkins University, ad oggi il bilancio complessivo dei contagi è a quota 4.941.635, inclusi 161.347 morti. Dall'inizio della pandemia sono guarite nel Paese 1.623.870 persone. In California superati i 10mila casi.
Eppure per il presidente Donald Trump la pandemia "sta scomparendo in Usa": il tycoon lo ha detto in una conferenza stampa nella sua residenza a Bedminster. Gli Usa continuano ad essere da tempo al primo posto nella classifica mondiale per gli effetti del coronavirus.

Almeno 260 studenti e otto insegnanti di una scuola del distretto di Atlanta, in Georgia, sono stati messi in quarantena dopo che 11 allievi e due prof sono risultati positivi al coronavirus nella prima settimana di scuola.  Gli studenti, della scuola primaria e secondaria, continueranno a studiare online durante i 14 giorni di quarantena. La ripresa dell'anno scolastico negli Stati Uniti ha causato aspre polemiche a causa della mancanza di sicurezza e della possibilità di mantenere il distanziamento sociale. 

Germania

Si conferma il trend in crescita dei nuovi contagi da coronavirus in Germania, dove per il terzo giorno di seguito si registrano oltre mille casi. A quanto riferisce il Robert Koch Institut, ossia il centro epidemiologico nazionale, sono complessivamente 215.336 le persone con l'infezione da Covid-19 nella Repubblica federale: si tratta di un aumento 1122 rispetto al giorno precedente. Le vittime nelle 24 ore sono 12, per un totale di 9195. La soglia dei mille nuovi contagi era stata nuovamente superata giovedì scorso, con 1045 casi: era la prima volta da maggio. Venerdì le nuove infezioni registrati sono state 1147. Stando al conteggio della Johns Hopkins University, le infezioni complessive da coronavirus in Germania sono 216.325 e 9200 i decessi. Nel bilancio costantemente aggiornato della Zeit online, in una settimana i nuovi contagi sono stati oltre 5700, e appaiono in costante crescita. Neanche un mese fa si trattava di meno della metà. 

America Latina e Caraibi

L'America Latina e i Caraibi sono diventati la regione del mondo più colpita dall'epidemia di coronavirus: si contano 213.120 morti, il dato più alto del mondo, davanti all'Europa che ha registrato 212.660 decessi.  Negli ultimi sette giorni, un decesso su due nel mondo è avvenuto in America Latina. La regione, inoltre, è quella che conta più casi di contagio, oltre 5,3 milioni, essenzialmente concentrati in Brasile, dove il bilancio dei decessi si avvicina a quota 100mila e le infezioni hanno superato i 2,9 milioni.  
Sull'area insiste anche il triste primato del Messico, che è terzo a livello mondiale per decessi con oltre 50mila morti e (50.517) e 462.690 casi confermati. Altro Paese critico è la Colombia, dove sono stati superati i 12mila pazienti morti.  A Cuba, dove i casi giornalieri sono in aumento, a livello di marzo-aprile, le autorità hanno imposto nuove restrizioni alla circolazione di veicoli e persone a L'Avana. 

image

Il Brasile è il secondo Paese al mondo, dopo gli Stati Uniti, più colpito dalla pandemia e a più di cinque mesi dal primo caso, segnalato il 26 febbraio a San Paolo, il virus è ancora fuori controllo in alcune regioni di questo Paese di 210 milioni di abitanti. Il tasso di mortalità per malattia nel Paese è di 47,4 ogni 100.000 abitanti

Australia

Lo stato di Victoria in Australia ha registrato altri 466 nuovi casi di coronavirus e 12 morti. Uno dei deceduti aveva circa 30 anni e si tratta del secondo paziente di questa fascia di età che muore nell'ultima settimana nello stato australiano. Nello stato di Victoria, dove si lotta per mantenere sotto controllo il contagio, si contano 14.283 contagiati e 193 morti.

Russia

In Russia sono stati registrati altri 5.212 nuovi casi di coronavirus e 129 decessi nelle ultime 24 ore. Il bilancio complessivo è di 882.347 infezioni, il quarto dato a livello mondiale, e 14.854 morti. 

Iran

Il numero di contagi da coronavirus in Iran è aumentato di 2.125 nelle ultime 24 ore, con il totale che ha raggiunto i 324.692. Mentre le nuove vittime sono 132, con il totale che sale a 18.264. La portavoce del ministero della Sanità, Sima Lari spiega che i pazienti in terapia intensiva sono 4.148, mentre 282.122 sono guariti. Il numero di test effettuati è 2.661.965.