Roma, 3 luglio 2020 - Sono ancora gli Stati Uniti in primo piano nella situazione mondiale della pandemia di Coronavirus, che registra complessivamente ormai 11 milioni di casi e oltre mezzo milione di morti. Numeri che invitato alla prudenza. E' l'Oms infatti a rivolgersi direttamente governi consigliando di "non ignorare i dati" e "svegliarsi". "E' davvero tempo che i paesi guardino le cifre", ha detto il responsabile dell'emergenza sanitaria dell'Oms Michael Ryan. Intanto, già qualche settimana fa era circolata la notizia dello studio di "un nuovo ceppo più contagioso di Sars-Cov-2 domina nel mondo": ora un team internazionale di ricercatori dimostra che la variante del Coronavirus ha migliorato la capacità del virus di infettare le cellule umane e l'ha aiutata a diventare il ceppo dominante che circola oggi nel mondo. Per far fronte all' emergenza, la Commissione europea ha autorizzato il medicinale Remdesivir per il trattamento contro Covid-19. L'autorizzazione ha seguito una procedura accelerata e arriva una settimana dopo la raccomandazione dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) e l'approvazione da parte degli Stati membri. Si tratta del farmaco del quale Trump ha acquistato tutte le scorte.

Coronavirus Italia, il bollettino del 3 luglio

Stati Uniti

La pandemia negli Stati Uniti "non sta andando nella giusta direzione", ma è possibile trovare un equilibrio tra la voglia di riaprire il Paese e le precauzioni necessarie per contenere la diffusione del Coronavirus. E' quanto ha detto il virologo americano, Anthony Fauci, in un'intervista rilasciata alla rivista medica JAMA e riportata dalla Cnn. Gli Stati Uniti continuano ad allarmare e fanno segnare l'ennesimo poco invidiabile record con 55.220 nuovi casi nelle ultime 24 ore e 129mila morti. Si tratta del secondo record in due giorni consecutivi e il sesto negli ultimi nove giorni. Almeno sette stati hanno fatto segnare il loro primato in un singolo giorno: Alaska, Arkansas, Florida, Georgia, Montana, South Carolina e Tennessee. I Centers for Disease Control and Prevention prevedono 148.000 morti negli Usa per il Coronavirus entro il prossimo 25 luglio. Intanto, la situazione si fa difficile a Miami, dove il sindaco della contea Miami-Dade, Carlos Gimenez, ha annunciato l'entrata in vigore da oggi del coprifuoco notturno. Anche dalla Florida non arrivano buone notizie, dove il Coronavirus ha ucciso un bimbo di 11 anni, la più giovane vittima del Covid-19 nello Stato del sole e il terzo minore. Per complicazioni legate al virus in Florida sono deceduti anche una 16enne e un 17enne. 
Alla vigilia del weekend del 4 luglio, negli Stati Uniti l'allerta è alta. L'ex presidente Usa Barack Obama ha invitato gli americani a indossare la mascherina per combattere il Coronavirus e a non ascoltare "chi vuole dividerci" in vista della festa dell'Indipendenza Usa. "In questo weekend di festa, teniamoci al sicuro e comportiamoci in modo intelligente. Abbiamo bisogno di battere il virus tutti insieme, perciò indossate una mascherina. Lavate le mani. E ascoltate gli esperti, non la gente che vuole dividerci. E' l'unico modo per uscirne-insieme" ha scritto Obama su Twitter.

America Latina

Dopo giorni di stabilità, le cifre generali della pandemia in America Latina sono tornate a mostrare una netta tendenza al rialzo, per cui nelle ultime 24 ore i contagi sono saliti a 2.723.302 (+74.059) ed i morti a 121.382 (+2.778). Il Brasile resta il Paese più colpito e ha superato la soglia degli 1,5 milioni di casi confermati di Coronavirus e 63mila morti. In Bolivia, invece, sette ministri del governo ad interim sono stati contagiati dal Covid-19 da quando è inizia la pandemia. Lo ha reso noto il ministro dell'Interno, Arturo Murillo.

image

Gran Bretagna

Tornano a salire i morti per Coronavirus nel Regno Unito. Nelle ultime 24 ore, le autorità sanitarie hanno registrato 137 nuovi decessi, portando il totale delle vittime della pandemia a 44.131. Intanto, dal 10 luglio i turisti inglesi potranno tornare a fare le vacanze in Italia, Spagna, Francia e Germania, senza doversi sottoporre alla quarantena una volta rientrati in patria. Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti britannico, Grant Shapps, precisando che tra poche ore verrà resa nota la lista di 60 Paesi e territori verso i quali saranno revocate le misure restrittive di viaggio anti-Coronavirus.

Spagna

La Spagna ha registrato 17 morti per Coronavirus in un giorno, il più alto numero di vittime dal 19 giugno. Lo riferisce il ministero della Salute spagnolo. Queste cifre arrivano nel momento in cui cominciano le vacanze per molti spagnoli e mentre il Paese si appresta ad aprire domani le frontiere agli arrivi di 12 nuovi Paesi, seguendo le raccomandazioni dell'Ue, ma escludendo Marocco, Algeria e Cina. Madrid aveva già riaperto il 21 giugno ai cittadini Ue, britannici e dello spazio Schengen. Il ministero della Salute ha sottolineato che negli aeroporti sono stati dispiegati dei rinforzi per "il controllo dei viaggiatori in arrivo" con termometri e una raccolta dati per poterli contattare.

Francia

Nelle ultime 24 ore sono morte 18 persone per il Covid-19 in Francia, dove il numero totale delle vittime dall`inizio dell`epidemia è aumentato a 29.893. Lo ha annunciato questa sera la direzione generale del Ministero della Sanità francese. Sono 7.990 le persone ancora ricoverate in ospedale per contagio da Covid-19, con 125 nuovi ricoveri. Il saldo resta negativo nell'unità nei reparti di terapia intensiva, con 560 pazienti, tredici in meno rispetto a ieri. La direzione generale del Ministero della Sanità francese ha comunicato anche i cluster, i focolai epidemici, che continuano a formarsi in Francia. Dal 9 maggio ha contato "310 casi raggruppati, di cui 5 nuovi in 24 ore, ma 187 chiusi". Dall'inizio dell'epidemia, 104.904 persone sono state ricoverate in ospedale, 18.415 delle quali in terapia intensiva.

Portogallo

Nelle ultime 24 ore il Portogallo ha registrato undici nuovi decessi per Covid-19 portando il totale a 1.598. Si tratta dell'aumento quotidiano più alto da un mese. Secondo l'ultimo bollettino della direzione generale della sanià' portoghese (Dgs), da ieri sono stati riportati 374 nuovi contagi, il numero piu' alto dalla scorsa domenica, portando il numero totale dei casi positivi a 43.156.

Russia

In Russia nelle ultime 24 ore si sono registrati 6.718 nuovi casi di Covid19 e 176 persone sono decedute a causa del nuovo Coronavirus. Il totale dei contagi accertati dall'inizio dell'epidemia sale così a 667.883, mentre i morti ufficialmente sono in totale 9.859.  A Mosca nel frattempo è stato eretto un monumento dedicato ai fattorini e al loro "eroismo" durante il lockdown per l'epidemia di Coronavirus. L'autore dell'installazione, Aleksey Garikovich, ha spiegato che "durante la pandemia i fattorini sono diventati un collegamento tra il mondo esterno e quello interno dei nostri condomini e dei nostri appartamenti". 

Slovenia

La Slovenia non aveva un numero di positivi cosiì alto dallo scorso 16 aprile: 21 nuovi contagiati solo ieri di cui uno nella vicinissima Capodistria. Tanto è bastato per far scattare l'allarme e quindi far decidere al governo di Lubiana di reintrodurre la quarantena per alcuni paesi: Francia, Repubblica Ceca e la confinante Croazia, che ieri ha registrato 96 nuovi contagiati e due morti con nuovi timori. La quarantena sarà in vigore da domani, sabato 4 luglio, per due settimane, nei confronti di quanti arrivano in Slovenia da questi tre paesi.

Cina 

L'autorità sanitaria cinese ha dichiarato di aver ricevuto ieri segnalazioni di cinque nuovi casi confermati di Covid-19 in Cina continentale, di cui due casi trasmessi internamente. Intanto, un funzionario dell'Amministrazione Statale cinese per la
Regolamentazione del Mercato, Chen Xu, nel corso di una conferenza stampa ha fatto sapere che la Cina chiuderà gradualmente tutti i mercati di pollame vivo allo scopo di ridurre i rischi per la salute pubblica.  "La Cina - ha precisato - reprimerà il commercio illegale di specie selvatiche, vieterà il consumo di carne di animali selvatici e imporrà restrizioni al commercio e alla macellazione di pollame vivo". Le autorità intensificheranno la vigilanza sui mercati degli allevatori per garantire la sicurezza alimentare, perdurando l'epidemia di Covid-19.

Giappone

A Tokyo continua a suonare un campanello d'allarme. La capitale giapponese, infatti, per il secondo giorno consecutivo registra più di 100 contagi accertati da Covid-19. Oggi - secondo i media nipponici - sono 124, il dato peggiore dal 3 maggio, quando ne furono registrati 154.

Corea del Nord e del Sud

La Corea del Nord ha avuto un "luminoso successo" contro "il maligno contagio" del Covid-19. A sostenerlo è il capo supremo Kim Jong Un. Pyongyang non ha dichiarato, dall'inizio dell'epidemia, alcun contagio, ma quest'affermazione è accolta con scetticismo dagli osservatori internazionali. In una riunione con i vertici del governo Kim, dopo aver analizzato in dettaglio i sei mesi di lavoro contro l'epidemia, ha concluso che il Paese è ruscito a evitare l'ingresso del virus e ha mantenuto stabilmente una situazione di assenza del Coronavirus, mentre il resto del mondo andava in crisi. "Questo è un luminoso successo ottenuto dalla lungimirante leadership del Comitato centrale del Partito e dall'alto senso di responsabilità mostrato da tutto il popolo che si è mosso come un corpo unico in base agli ordini del Comitato centrale del Partito", ha detto il leader. In Corea del Sud, invece, sono stati registrati altri 63 casi, la maggior parte fuori dalla capitale Seul, per la prima volta in due mesi. La più colpita è la città meridionale di Gwangiu, con oltre 50 nuovi contagi, tanto che le autorità locali hanno decretato lo stop di servizi pubblici come biblioteche e musei, nel timore di una seconda ondata di Covid-19.

Gli altri paesi

Salgono a 235.429 i casi in Iran, con 2.566 contagi registrati nelle ultimi 24 ore. Le vittime in un giorno sono 154, in nuovo aumento dopo il picco assoluto di 162 morti toccato lunedì, per un totale di 11.260 decessi confermati. In Israele, invece, superati per la prima volta i mille nuovi casi in un giorno. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.107 contagi portando i casi attivi di Covid-19 a 9.618 su un totale di oltre 27 mila contagi dall'inizio dell'epidemia e 325 morti. Restrizioni per bar e sinagoghe. In Sudafrica, la Forza nazionale di Difesa del Sudafrica (Sandf) ha confermato che almeno 40 dei suoi soldati sono risultati positivi al Coronavirus. L'Arabia Saudita ha confermato 4.193 casi d'infezione da nuovo coronavirus nelle ultime 24 ore, portando il bilancio complessivo dei contagi nel regno sopra la soglia dei 200mila casi. La nuova ondata dell'epidemia di Coronavirus in Serbia, invece. ha fatto registrare nelle ultime 24 ore 309 nuovi contagi e altri 11 decessi e le autorità municipali di Belgrado hanno dichiarato lo stato di emergenza nella capitale serba. Salgono a 203.456 i casi in Turchia, con 1.172 contagi registrati nelle ultime 24 ore. In Arabia Saudita superati i 200mila casi.